Ossa di un neonato invece di quelle del padre defunto. E’ quanto è stato scoperto ieri durante l’estumulazione dei resti di un uomo morto nel 1966 nel cimitero di Lecce. Le ossa ritrovate erano avvolte in un lenzuolo bianco, riposto in una cassettina di zinco di un loculo

 

di una confraternita che la famiglia di Giuseppe De Giovanni avrebbe voluto spostare in una cappella nella parte nuova della necropoli. I familiari hanno denunciato la vicenda alla polizia municipale.

La Procura della Repubblica di Lecce ha aperto un’inchiesta disponendo il sequestro delle ossa per accertamenti.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 3 =