“Ennesima bocciatura per il Governo Vendola da parte della Corte Costituzionale e stavolta non ci sono neanche presunti nemici da poter evocare”. E’ il commento del capogruppo del Pdl alla Regione, Rocco Palese alla sentenza con cui la Consulta

ha ritenuto illegittimo l’articolo 3, comma 40, della legge della Regione Puglia n.40 del 31 dicembre 2007 (Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2008 e bilancio pluriennale 2008-2010 della Regione Puglia).
“A sollevare il dubbio di illegittimità dinanzi alla Corte stavolta non è stato il Governo, ma il Tar di Lecce – ricorda Palese – quindi non immaginiamo che Vendola griderà al complotto politico anche stavolta! Si tratta dell’ennesima norma sbagliata che peraltro noi in aula non votammo denunciando il blitz che il Governo regionale stava compiendo inserendola in un maxiemendamento. Spiace – conclude Palese – che ancora una volta a pagare le conseguenze della sciatteria legislativa della Giunta Vendola siano i lavoratori che furono illusi di poter avere un futuro stabile e tutti i pugliesi che di tasca loro pagano le spese per tutti questi contenziosi”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.