“Viste le tre gare in sette giorni – dice il tecnico dei giallorossi, Gigi De Canio – è possibile che decida di cambiare qualcosa; non fa parte della lista dei convocati Di Michele, che ha delle caratteristiche particolari, però, chi giocherà farà del suo meglio.

Quando penso a squadre come il Parma sono sempre più contento del lavoro che stiamo facendo. La squadra emiliana ha, indubbiamente, delle qualità importanti, magari non ha trovato continuità di rendimento. Giocatori come Candreva, Giovinco e Crespo abbinano qualità ed esperienza e queste doti hanno un peso. E’ una squadra di buon valore, noi dovremo giocare e rinforzare la nostra convinzione, il nostro credo tecnico-tattico. Dovremo giocare come sappiamo e non in funzione dell’avversario, pensando a migliorarci e fare la partita secondo quelle che sono le nostre caratteristiche. Chevanton? Ci ho parlato ieri e gli ho ribadito che non ho nessun tipo di preclusione nei suoi confronti. Quando tengo fuori un calciatore è perché ci sono delle motivazioni, perché per me conta la squadra, il gruppo. La convocazione di oggi, anche se lui non è al meglio della condizione, è un ulteriore segnale di disponibilità da parte mia nei suoi confronti.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 + 6 =