“Lecce, la notte è sana. E salva.” È la nuova compagna del progetto presentato questa mattina a Palazzo Carafa a Lecce dall’assessore al Turismo Massimo Alfarano.
L’iniziativa prevede l’istituzione di una navetta che al costo di un normale biglietto del bus di soli 80 centesimi, porterà fino alla discoteca 2B Lecce di Castromediano e collegherà i punti nevralgici della movida salentina, in cui vi è una maggiore concentrazione di giovani.

E’ proprio a loro e in particolare agli universitari di Lecce, che è rivolto questo progetto che vuole rendere più sicuro il rientro a casa di tantissimi ragazzi, che rischiano sulle strade, soprattutto dopo aver bevuto e dopo una lunga nottata di divertimento in discoteca.

Più precisamente, la navetta partirà da Porta S. Biagio alle ore 00.30 e poi con una seconda corsa sempre da Porta S. Biagio alle 01.00, verso la discoteca. Il punto di partenza è stato deciso in collaborazione con i locali della Movida Salentina, che saranno coinvolti nell’iniziativa con numerose campagne promozionali. Il ritorno invece, interesserà la cosiddetta zona universitaria. Alle ore 03.30, la prima corsa si fermerà a Porta S. Biagio, a Porta Rudiae, a Porta Napoli e al Bar Commercio. Percorrerà le stesse fermate con una seconda corsa alle ore 04.30.

Saranno inoltre realizzati 50 manifesti da affiggere negli locali della Movida e 20.000 volantini che saranno distribuiti presso le sedi dell’Università del Salento e presso i punti di aggregazione giovanile della città.

L’iniziativa che adesso è “pilota” per le prossime 4 settimane, partirà il 26 febbraio. Nel corso del mese di marzo quindi si studierà la partecipazione e la collaborazione dei giovani, per decidere poi di allargare il progetto anche ad altre discoteche anche in Provincia, soprattutto con l’arrivo della stagione estiva.

Partecipano oltre al Comune di Lecce, alla SGM che metterà a disposizione la navetta e alla discoteca 2B Lecce, anche la società Marci Event srl e l’etichetta discografica Joyfull Family Records.

CONDIVIDI