“Un Consiglio dei Ministri importante per l’Italia ma storico per il Mezzogiorno e per la Puglia: sburocratizzazione, liberalizzazione del fare impresa, sostegni all’imprenditoria giovanile e femminile, finanziamenti per la banda larga, nuovo impulso al Piano Casa, calendarizzazione delle delibere Cipe

e degli incontri con le Regioni per l’attuazione del Piano Sud compongono un pacchetto di norme e decisioni storiche per garantire la ripresa dello sviluppo nell’ambito di quella rivoluzione culturale in senso liberale, responsabile ed europeo che cambieranno il volto specie delle Regioni del Mezzogiorno”. Lo sostiene in una nota il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese.
“Queste determinazioni – sottolinea Palese – smentiscono le sirene stonate della sinistra pugliese che, prima ancora di entrare nel merito dei provvedimenti, si è affrettata a demolirli a mezzo stampa. Ci auguriamo invece che il Governo regionale sia in grado di sfruttare al meglio le opportunità che il Governo Berlusconi garantisce alle Regioni del Sud e che impronti il confronto dei prossimi giorni sul Piano Sud alla collaborazione, al dialogo e alla volontà di costruire insieme lo sviluppo della Puglia”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 + otto =