È successo quello che temevamo – afferma in una nota il Pd – Dopo mesi e mesi di annunci roboanti, oggi finalmente in Commissione abbiamo potuto constatare che la montagna ha partorito il topolino.

In realtà quello partorito (un paio di planimetrie senza neanche uno straccio di relazione scritta) non è un piano del traffico, ma solo delle ipotesi di viabilità per eliminare l’attraversamento dell’area centrale della città, che non avrebbe bisogno neanche di essere deliberato in Consiglio Comunale, essendo sufficiente una semplice ordinanza del dirigente.
Un ridimensionamento che è stato costretto a riconoscere lo stesso Ripa, nel momento in cui ha dichiarato in Commissione che quello presentato non era un piano del traffico.
Davanti alla vera e propria latitanza della Giunta e ad una proposta del tutto riduttiva ed insufficiente ad affrontare adeguatamente i problemi della mobilità cittadina, il PD preannuncia che presenterà una propria proposta.
A tal fine è convocato per lunedì 28 febbraio, alle ore 18 c/o il circolo cittadino del PD in via Milizia, un ATTIVO CITTADINO aperto ad associazioni e cittadini, per discutere in un confronto aperto le ipotesi da sottoporre all’esame della città.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre + nove =