Può sopravvivere un amore alla lontananza?
Questa è una domanda che spesso, soprattutto giovani coppie, arrivano a porsi perché chi per studio chi per lavoro, può trovarsi a trascorrere periodi  lunghi in città diverse da quella del proprio compagno/a.

La gelosia è sempre in agguato ed un sintomo di insicurezza.  I dubbi e i sospetti  che ne conseguono portano a litigi ed è questa  una delle cose da evitare quando si è lontani. È certo che il proprio patner  deve poter liberamente  uscire e frequentare gente e con gente intendo sia uomini che donne; deve poter  fare ciò che meglio crede e non si deve sentire soffocato. Certamente  questo deve valere per entrambi. Ed in ogni caso è il carattere  che deve essere smussato quando ci si trova a gestire un rapporto a distanza.
Con tutti i mezzi di comunicazione di cui oramai siamo dotati, il sentirsi e il vedersi non sembra più essere un problema così insormontabile.
Vediamo adesso: come è possibile  tener vivo un rapporto a distanza?
Bè…. le sorprese sono sempre ben accette e devono spaziare dai piccoli gesti: una e-mail carina; una lettera perché no! Appunto per il fatto che non sono più così utilizzate, può sempre far piacere riceverne una e poi è un modo per sentirsi più vicini. Fino ad arrivare a sorprese con la “S” maiuscola, tipo fargli/le un’improvvisata anche solo di qualche ora. Accertatevi però che tutto questo rientri nel suo carattere, perché tante persone odiano questo tipo di sorprese, ma è pur vero che tante altre rimangono piacevolmente colpite e questo permette anche di azzerare apparentemente le distanze o di  accorciarle.
Tra sorprese, chiamate, videochiamate, lettere ecc… sono due le cose che assolutamente in un rapporto a distanza non possono mancare, una di queste è la fiducia. Sì sa, anche in un normale rapporto la fiducia è importante ed è la forza di una coppia e lo deve essere ancor di più per chi è lontano.
L’altro elemento che assolutamente non può mancare è  la sincerità. Non esistono le mezze verità e non nascondiamoci dietro le “omissioni”; equivalgono a delle mezze verità o a vere e proprie bugie. Quest’ultime dovrebbero essere bandite in un rapporto di coppia. Non sono mai stata sicura invece di capire realmente cosa s’intenda per” bugie a fin di bene”….ma bene per chi poi? Se  comunque dovessero effettivamente essere ” a fin di bene”, forse,   si potrebbero anche capire, soprattutto se servono ad evitare  arrabbiature inutili quando si è lontani. Tutto questo è possibile solo se il partner sa ascoltare perché quando non è così si creano situazioni strane che dovrebbero evitarsi a prescindere che si sia lontani o meno.
Attenzione però perché la lontananza può giocare strani scherzi:  quelli che sembrano rapporti  idilliaci a distanza potrebbero rivelarsi delle vere e proprie fregature. Spesso, infatti, storie che sarebbero già finite da tempo vengono portate avanti senza una vera ragione.  Per cui mi raccomando ascoltate voi stessi e soprattutto il vostro partner perché il dialogo è di fondamentale importanza in qualsiasi tipo di rapporto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto + quattordici =