L’emittenza radiofonica della prima web radio anti mafia, da questi giorni, comprende l’intera Regione Puglia. Ovviamente parlando di internet, non ci si riferisce al potenziamento dell’ alta frequenza, ma all’ aumento delle scuole partecipanti a questo interessante progetto.

 Radio Kreattiva non coinvolge più solo le scuole di Bari e Provincia ma anche altre: le prime a partecipare sono, non a caso, le dieci scuole del Polo della Legalità, ovvero l’ ITI “Majorana” di Brindisi, l’ IPS “Garrone” di Barletta, l’ ITC “Costa” di Lecce, il Liceo Statale “F. Capece” di Maglie, il Polo Professionale di Tricase, l’”Altamura” di Foggia, il IV Circolo “C. Battisti” di Cerignola, la SMS “Perrotto” di Manfredonia, la SMS “Luigi Pirandello” di Taranto e l’IPS “Perrone” di Castellaneta.
Spiega Maria Teresa Abbruzzese, responsabile di Radio Kreattiva in Regione, a nome dell’Associazione Culturale Kreattiva di Bari, ideatrice e promotrice del Progetto: “Entro fine Maggio termineremo il progetto in tutte le Scuole del Polo della Legalità. In questi giorni sono state già coinvolte. La prima, nella quale abbiamo iniziato i lavori, è  la SMS “Perrotto” di Manfredonia. Ma dalla prossima settimana partiranno anche nelle altre e a fine Maggio termineremo il progetto, con la registrazione della trasmissione per ogni Istituto”.

In questo allargamento verranno coinvolte anche tutte le fasce d’età: non solo scuole Primarie e Secondarie di primo grado ( le vecchie Elementari e Medie), ma anche quelle di secondo grado.
“Mentre per la zona di Bari abbiamo impegnato le nostre attività nelle scuole Primarie e Secondarie di primo grado – Prosegue la dottoressa Abbruzzese –  in Regione abbiamo, al momento, una sola scuola Primaria e poi tutte Secondarie, anche di secondo grado. Gli obbiettivi del progetto sono quelli di formare gli studenti sia a livello didattico, comportamentale, sociale, pedagogico e psicologico, sui temi dell’antimafia, attraverso l’utilizzo della web radio, che allo stesso tempo è importante per i ragazzi ed è comunque lo strumento del futuro delle comunicazione multimediale. E puntiamo, soprattutto nelle Scuole Secondarie di Secondo grado, a combattere la dispersione scolastica.
La diffusione in Regione di Radio Kreattiva è stata attuata, grazie alla partnership con l’Ufficio Scolastico Regionale, il Corecom e l’Assessorato alle Politiche educative e giovanili, “Accoglienza e Pace”, nonché grazie al sostegno del Comune di Bari, Provincia di Bari e Regione Puglia.
Giudizi positivi, sul progetto Radio Kreattiva, arrivano proprio da questi enti: “Noi, come ufficio, stiamo lavorando su varie azioni, che riguardano l’ambito della legalità – afferma la referente regionale per la Legalità dell’Ufficio Scolastico Regionale, Rossella Diana – riteniamo che l’utilizzo dei mass media, in particolare quello della web radio, come strumento per stimolare l’interesse dei giovani e provocare il dibattito, credo che sia una scelta vincente. Inoltre, otteniamo in questo modo delle strategie che coinvolgano, che motivino e che producano, anche, cultura”.
Supportati dalla stima dei propri sostenitori, per il lavoro che viene svolto, lo staff coordinato da Paolo Lattanzio e Domenica Navarra, inizia questa nuova sfida.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.