“In merito alla vicende apparse sulla stampa – dichiara l’europarlamentare, Raffaele Baldassarre – e a seguito dell’intervista al Ministro Fitto in cui si rivendicano criteri di correttezza politica e di chiarezza nelle vicende locali, va detto che in un periodo in cui i cittadini chiedono verità

e certezze non hanno alcun senso i tanti giri di valzer a cui spesso si è costretti ad assistere.
Sarebbe molto più utile ed efficace per tutti, come spiega l’on. Fitto, la strada della chiarezza.
Dialogo e confronto sono il sale della politica per come la intendiamo noi che abbiamo svolto sempre un percorso equilibrato e misurato; ma è chiaro che bisogna intendersi in un dialogo corretto.
Le proposte sono tutte utili, ma vanno comprese e condivise e soprattutto non possono far seguito a pregiudiziali di sorta.
Del resto stare all’interno di una coalizione politica significa trovare il posto per tutti e talvolta stringersi un po’. Non è un concorso per culturisti dove mostrare i muscoli, a volte bisogna stare in silenzio, farsi più in là e aspettare il proprio turno.
Per quanto ci riguarda siamo disponibili al ritorno del “figliol prodigo” di evangelica memoria, ma non siamo disposti a uccidere il vitello grasso.
Non possiamo cacciare di casa chi ha sempre lavorato al suo posto per fare spazio nuovamente a chi ha preferito dilapidare un patrimonio di coerenza e di comunanza di intenti.”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.