ll cadavere in avanzato stato di decomposizione di una donna di 35-40 anni, e’ stato rinvenuto questa sera in un pozzo sorgivo di Cutrofiano, in localita’ “Sirgole”, appena fuori paese. La macabra scoperta e’ stata fatta dal proprietario, un ingegnere di Sogliano Cavour, che li’ ha la casa di campagna.

Per gli accertamenti e le indagini, sono intervenuti carabinieri e poliziotti. Nel pozzo, la donna c’e’ finita con jeans e maglietta. Al polso, tatuato, aveva orologio e due braccialetti colorati. L’autopsia dovra’ appurare se e’ stata uccisa oppure se si e’ trattato di un incidente o di un suicidio. Di recente non sono state presentate denunce di donne scomparse.

Maggiori dettagli nelle prossime ore