È stato sorpreso dai carabinieri e dal personale dell’istituto di vigilanza “Securpol” di Casarano, mentre cercava di nascondersi all’interno di un negozio di ottica di Ruffano, dove era entrato in funzione l’allarme sonoro collegato con l’istituto di vigilanza.

Per questo motivo nella nottata è finito in manette un 26enne marocchino residente a Ruffano, Ezouine Mohamed, accusato di tentato furto aggravato.
L’attività commerciale presentava una profonda effrazione dell’ingresso principale e sicuramente, il giovane è stato aiutato da altri complici che si trovavano all’esterno e che si sono dati alla fuga al momento dell’arrivo delle pattuglie senza riuscire a portare via nulla.

L’arrestato è stato condotto presso il carcere di Lecce.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici + quattordici =