“L’individuazione di tempi e scadenze precise e la conseguente calendarizzazione degli interventi necessari all’attuazione del Piano per il Sud ci conforta sulla sua rapida eseguibilità, mediante risorse certe anche per il Salento e per le sue 3 province

che insieme hanno già fissato con tempismo le priorità infrastrutturali comuni e inderogabili allo sviluppo del territorio nel suo complesso”.
“Una tabella precisa e verificabile, scadenze nette fissate al 30 aprile che non possono che rassicurarci sulla fattibilità del piano”: così Antonio Gabellone sottolinea “le rassicurazioni del Ministro delle Regioni Fitto, rassicurazioni che testimoniano l’impegno diretto del Ministro e del Governo per dare un’immediata attuazione ai programmi del Piano per il Sud”.
“Lontani da sterili contrapposizioni politiche, nella sostanza sarà il primo grande e ambizioso programma di rilancio del Mezzogiorno dai tempi della nascita della nostra Repubblica”, sottolinea Gabellone rimarcando la portata effettiva degli interventi; “merito al Ministro Fitto e anche all’azione propositiva e collaborativa degli enti locali se lo stesso potrà essere realizzato in tempi brevi”.
“A questo appuntamento la Provincia di Lecce ha dimostrato di farsi trovare pronta con grande tempestività e giocando d’anticipo, raccordando per tempo i territori di Brindisi e Taranto per arrivare a una piattaforma infrastrutturale di grande importanza come quella sintetizzata nel protocollo siglato con le altre province: sarà altrettanto naturale e tempestivo, per noi, arrivare nei tempi e nei modi migliori alla fase esecutiva, che ci vedrà ancora una volta protagonisti per tempismo e capacità di realizzare i nostri obiettivi”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici + 7 =