Nella serata di ieri i Militari della Sezione del G.O.A. del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, hanno arrestato un giovane leccese per detenzione ai fini di spaccio. Si tratta di Andrea Montinaro.

L’uomo, alla guida di un’autovettura, è stato fermato dai Finanzieri che, dopo una perquisizione personale, veniva trovato in possesso di due involucri contenenti 3 grammi di eroina, già confezionati e pronte per lo spaccio.

Il servizio è proseguito dapprima con la perquisizione dell’abitazione del trentatreenne, Lizzanello, dove venivano rinvenuti un bilancino di precisione ed un cellulare, e successivamente presso una vecchia casa rurale, nell’agro di Merine in località Vecchia Erchie, nella disponibilità del giovane leccese, che permetteva di rinvenire ulteriori 37 grammi di eroina.

All’interno del vecchio casolare, ad attirare l’attenzione dei Finanzieri è stata la ghiaia un pò rimossa ed un badile appoggiato al muro nella stessa stanza. Infatti, dopo aver scavato per alcuni centimetri in corrispondenza della ghiaia più scura, i Militari hanno trovato un barattolo di plastica contenente la sostanza stupefacente.

Il servizio si concludeva con il sequestro di 40 grammi di eroina, di un bilancino di precisione ed un cellulare e con l’arresto del trentatreenne M. A. di Lecce, il quale veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 3 =