“Deve smetterla il Presidente Vendola di fare l’agnello a Roma ed il leone in Puglia, di chiedere al ministro Fitto leale collaborazione in Via della Stamperia salvo poi accusarlo di minacciare il Sud una volta atterrato a Bari”.

Lo dichiara in una nota il capogruppo del Pdl alla Regione Rocco Palese rispondendo alle dichiarazioni del presidente Vendola sul nuovo sistema di incentivi per il Mezzogiorno illustrato dal Governo.
“Vendola – dice Palese – si sente scippato dal Governo perché stavolta non potrà sperperare i fondi comunitari aspettando l’ultimo minuto utile prima del disimpegno automatico dell’Europa per spostarli dalle infrastrutture alla comunicazione come ha fatto negli ultimi 6 anni (ultimo caso quello dei Porti Turistici).
La pacchia è finita e adesso Vendola non potrà più saccheggiare i fondi comunitari destinati allo sviluppo ed utilizzarli per le sue campagne di autopromozione. Per quello è così nervoso.
Ma per questo stesso motivo i pugliesi possono finalmente dormire sonni tranquilli”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × tre =