L’Università Europea per il Turismo di Tirana e l’Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo hanno firmato, oggi, a Lecce un Accordo Quadro di collaborazione e cooperazione. Scopo dell’accordo è la promozione e lo sviluppo congiunto di progetti, attività ed iniziative finalizzati, alla valorizzazione della cultura e del patrimonio culturale e allo sviluppo economico dei territori di riferimento

L’accordo tra L’Università Europea per il Turismo di Tirana e l’Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo è stato fortemente voluto dal Rettore dell’Università Università Europea per il Turismo, Prof. Salvatore Messina, e dalla Presidente dell’Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo, Prof. Sen. Adriana Poli Bortone. “La partnership fra Università Europea per il Turismo e Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo – spiega il Rettore dell’Università Europea per il Turismo, Prof. Salvatore Messina – è un’intesa strategica finalizzata allo sviluppo di una vera e propria officina di idee e di azioni che, attraverso la promozione delle risorse dei nostri territori, potrà diventare modello di un nuovo modo di fare impresa. L’Università Europea per il Turismo – continua il Rettore, Prof. Messina – ha individuato nell’Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo l’Antenna del proprio Laboratorio di Progettazione Comunitaria e di Creazione di Imprese Innovative nel Turismo, per l’elaborazione di progetti di sistema che permettano la migliore acquisizione delle risorse gestite direttamente o indirettamente dalla Commissione Europea o dagli altri Organismi Intergovernativi.

“Questa collaborazione – spiega la Sen. Poli Bortone, Presidente dell’Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo – ha come base fondante il raggiungimento e la concretizzazione degli stessi obiettivi e la convinzione che la valorizzazione del patrimonio culturale e turistico possa costituire una leva per lo sviluppo sociale e un volano per dare impulso alla crescita economica dei territori. Questo accordo è un punto di arrivo, ma anche di partenza perché schiude nuove opportunità di sviluppo concreto e arriva a colmare un vuoto istituzionale: la mancanza, cioè, di un ente che faccia da unione, da raccordo e da collante fra le esigenze di potenziamento economico, le direttive delle politiche degli stati nazionali e degli organismi internazionali, e la realizzazione concreta di progetti e iniziative volte a promuovere lo sviluppo e la crescita dei nostri territori”.

La prima iniziativa che verrà organizzata e promossa congiuntamente da Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo e l’Università Europea per il Turismo è l’apertura della campagna di preiscrizioni al Master di primo livello in Turismo, per l’anno accademico 2010/2011. Il master avrà durata annuale, 50 è il numero dei posti messi a concorso. Le lezioni si terranno presso la sede dell’Agenzia per il Patrimonio culturale Euromediterraneo, in Via Libertini 15/A a Lecce. Possono iscriversi sia neolaureati che intendono intraprendere una attività qualificante nel settore del turismo o anche quei professionisti che vogliono consolidare le proprie competenze o riposizionarsi professionalmente nel settore turistico. Il corso sarà strutturato in due fasi: da Ottobre 2011 a Febbraio 2012 in aula e, poi, da Marzo a Settembre 2012 in stage. È un percorso formativo di eccellenza per la formazione di risorse specializzate nel turismo, settore che – secondo il WTTC – assumerà 270.000 nuovi professionisti ogni anno per i prossimi 15 anni in Europa.
Si può già presentare domanda di preiscrizione, o manifestare il proprio interesse per il corso scrivendo ai seguenti indirizzi: segreteriamaster.italia@euft.eu, info@agenziaeuromed.it, Informazioni e dettagli sono, inoltre, disponibili su www.euft.eu; www.agenziaeuromed.it.