“Il P.I.R.P. è una linea di finanziamento europeo che ha come obiettivo il recupero delle periferie.” Lo comunica il Sindaco di Vernole, Mario Mangione.
“Nell’anno 2006 l’Amministrazione Comunale dell’epoca propose alla Regione Puglia un piano di interventi da finanziare col PIRP: la richiesta del Comune di Vernole non fu accolta a Bari.

Nell’anno 2009, la Regione ha emesso un nuovo bando PIRP al quale il Comune di Vernole ha tempestivamente partecipato, dopo aver concordato gli interventi con i competenti uffici regionali che, con determina n. 5 del 15.7.2009,  ha ammesso a finanziamento per la somma di € 2.000.000,00.
Il nuovo programma proposto dalla Amministrazione, approvato e finanziato dalla Regione prevede lo spostamento dell’attuale ubicazione del mercato settimanale, non più idonea dal punto di vista normativo, igienico, della sicurezza pubblica e della viabilità. E’ stata così progettata, appaltata e cantierizzata in Piazza Caduti per Lavoro una AREA MERCATALE, conforme alla vigente normativa di settore che prevede specifiche piazzole attrezzate e idonei servizi pubblici; è previsto dunque un immobile da destinare a punto di ristoro, che non deve necessariamente considerarsi in aggiunta agli esercizi esistenti, completo di bagni pubblici. E’ inoltre in cantiere l’apertura di una nuova strada di raccordo con la restante viabilità comunale, la realizzazione di un’area giochi per bimbi ed un campo da bocce coperto. Il programma concordato con la Regione prevede infine la edificazione di case popolari da destinare a famiglie in particolari situazioni di disagio.
Le opere in esecuzione naturalmente poggiano su atti (delibere di consiglio, di giunta, programmi e progetti, ecc.) approvati in circa due anni di attività amministrativa.
Di tanto la opposizione si accorge solo ora che sono aperti i cantieri?
A ben riflettere dunque è del tutto ingiustificata e non si comprende la polemica e l’acredine della opposizione sull’argomento, come riportato dalla stampa odierna e su un manifesto. Rileva, invece, da parte della opposizione, scarsa memoria e ignoranza dei progetti in esecuzione, oltre che della reale situazione del territorio: s’è dimenticata che la Regione ha bocciato il PIRP del 2006? Non rammenta di aver partecipato alle sedute di Consiglio del 15.3.2010, per l’approvazione – con delibera n. 4 – dell’accordo di programma con la Regione e del 28.6.2010 quando è stato approvato – con delibera consiliare n. 8 – il programma delle opere pubbliche? Non ha mai visto la delibera di giunta n. 171  del 22.7.2010 con la quale sono stati presentati ed approvati i progetti esecutivi ora in cantiere? Non si è accorta che l’impianto di depurazione a servizio della “167” è stato dismesso da circa due anni ed i relativi scarichi sono stati collegati al resto della rete fognante ?
“Anche in questa occasione – ha affermato il Sindaco Mario Mangione – l’Amministrazione respinge le accuse infondate della opposizione che continua a svilire il dialogo politico, tentando di trascinarlo in quotidiana rissa a tutti i livelli,  sperando così di frenare la azione amministrativa ed ipotizzando di trarne vantaggio politico, cinicamente incurante del possibile danno alla collettività.”

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 − due =