La settima commissione consiliare presieduta da Giannicola De Leonardis ha licenziato all’unanimità la proposta di legge che modifica la n. 6/2010 “Marina di Casalabate: modifica delle circoscrizioni territoriali dei comuni”, a firma dei consiglieri regionali della provincia di Lecce.

A seguito dell’illegittimità costituzionale dell’art 4 della precedente legge, limitatamente alla citazione “in caso di accordo tra i comuni interessati si prescinde dalla consultazione popolare” si è provveduto ad un nuovo testo di legge.
Quindi l’iter di questa proposta di legge prevede una consultazione delle popolazioni interessate (ossia i cittadini di Lecce, Squinzano e Trepuzzi) che avranno modo di esprimere direttamente la loro opinione sul trasferimento dell’intero territorio della Marina di Casalabate dal Comune di Lecce ai comuni confinanti di Trepuzzi e Squinzano.
Piena condivisione è stata espressa dai capigruppo del Pdl Rocco Palese, dell’Udc Salvatore Negro, del Pd Antonio Decaro, dei Pugliesi Davide Bellomo, dal consigliere regionale Antonio Buccoliero (MeP) e a nome del Gruppo consiliare La Puglia per Vendola dal consigliere Giovanni Brigante che si è aggiunto ai colleghi firmatari del provvedimento.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 − cinque =