L’Associazione culturale Socrate di Poggiardo, in collaborazione con S.O.S. per la vita di Poggiardo e San Cassiano e al Tribunale per i Diritti del Malato di Poggiardo e Maglie, organizza, per sabato 26 marzo alle h. 18,00 presso il Palazzo della Cultura in Poggiardo, la presentazione del libro “Una settimana di Racconti”, una raccolta contenente tre favole e quattro storie, di Marianna Burlando e Rosaria De Pascalis.

Dopo i saluti del Sindaco Silvio Astore, del Presidente del Consorzio del Piano di Zona di Poggiardo Giuseppe Colafati e del Presidente dell’Associazione “Socrate” Luigi Merico, le due autrici presenteranno il loro progetto editoriale con l’ausilio di slide e resoconti laboratoriali per meglio caratterizzare la proposta ludico-educativa nonché la finalità solidale per il Centro ILMA a cui andranno totalmente i proventi delle vendite, come illustrerà lo stesso Presidente provinciale LILT, Giuseppe Serravezza.
L’evento, che vanta il Patrocinio della Regione, della Provincia e del Comune ospitante, vedrà la conduzione di Oronzo Borgia, primo promotore dell’Associazione “Socrate”.

I sette racconti sono corredati dai mandala disegnati da Francesco Vespoli e attinenti livelli di pensiero diversi, concreto e simbolico/astratto. I lettori potranno, con i colori e i concetti personalmente scelti, dare vita “alle loro Storie”, scompattando e ricomponendo le trame per crearne di proprie.
Le favole sono adatte a tutti (grandi e piccoli), le storie più per lettori adulti: ma il lavoro con i mandala permette di accorciare le distanze d’età, di prendere confidenza ed esplorare – attraverso i protagonisti e le vicende – i territori dell’identità, della convivenza, della diversità, della solidarietà e di altri temi ancora. Diceva Aldo Carotenuto che l’opera di cui siamo grandi artisti, i veri maestri, è la nostra individualità, quell’arte di diventare se stessi.
Tuttavia la logica collettiva non incoraggia quest’arte ma predilige piuttosto il mantenimento dell’uniformità perché vede nelle diversità e nella differenziazione l’incombere di una minaccia.
Marianna Burlando (psicologa) e Rosaria De Pascalis (docente) si riconoscono in questa riflessione che pongono a suggello del loro lavoro, Storie e Favole tenute insieme dai mandala. “Quando si legge – affermano le due autrici – si “ascoltano” le parole che sono già dentro ciascuno di noi, ma non sempre si riesce a esprimerle o a condividerle. Il mandala favorisce il guardare dentro di sé e ne libera le emozioni più intime, in una ricerca di sé affascinante e significativa”.
I mandala sono dunque un invito all’introspezione, all’ascolto di sé, alla conoscenza dei propri stati d’animo e alla trasposizione di tutto questo mondo emozionale in percorsi grafico-pittorici, per ripercorrere elaborativamente i contenuti letti o ascoltati. La raccolta di racconti diviene allora uno strumento ludico, didattico ed educativo utilizzabile in famiglia (la buona abitudine della favola prima di dormire!), a scuola e in ogni aggregazione ove vi siano giovani in formazione (centri, comunità, oratori, associazioni, extra-scuola, ecc.).

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × uno =