Mauro Adamuccio, comincia la stagione 2011, in terra laziale. Il driver di Ruffano (Le), portacolori della Scuderia Salento Motor Sport, è pronto per prendere parte – a bordo di una Renault Clio R3C (con il numero 29) – al “15° Rally dei Castelli Romani”, in programma il 5 e 6 marzo prossimi a Frascati

(Rm), manifestazione valevole per il Challenge 7ª Zona (Coeff. 1,5) ma anche per i Trofei Renault: Clio R3 – Twingo R2 – Corri con Clio N3.

Dopo diverse peripezie, finalmente Adamuccio, sarà presente a questo probante appuntamento rallistico, che di fatto apre il calendario del Challenge 7ª Zona (manifestazione in cui saranno inserite anche per quest’anno, ben tre tappe salentine: 17° Rally Città di Casarano, 45° Rally del Salento e 3° Rally dei 5 Comuni). Il 37enne Adamuccio, a Frascati, sarà coadiuvato da Donato Parrotto, di Vigarano Mainarda (Fe), anche se salentino doc, il quale sostituirà il bolognese Salvatore Tridici, costretto – per incombenze lavorative – a dover saltare questo primo appuntamento, anche se sarà comunque presente – nella giornata di domenica – per incitare l’equipaggio Adamuccio-Parrotto. Tridici (di origini ruffanesi), andrà successivamente ad affiancare, Adamuccio in tutte le altre uscite stagionali, sempre a bordo della Renault Clio R3C, del team torinese PRF Competition,

«Finalmente posso cimentarmi con il Castelli Romani – esordisce Adamuccio – Negli anni passati, per diversi motivi, non ho potuto prender parte a questa manifestazione rallistica. Detto ciò, non sarà certamente facile, interfacciarsi nel Gruppo R, considerato che la concorrenza risulta essere decisamente agguerrita. Insieme a Parrotto, cercheremo comunque di ben figurare, in terra laziale, per dare continuità ai risultati conseguiti nella passata stagione; successivamente proseguirò il 2011 al fianco di Tridici. Per quanto concerne al Castelli Romani, conosco il tracciato solo per aver ascoltato i commenti di alcuni miei colleghi ma personalmente non ho avuto mai modo di testare il tracciato». 

In questa stagione, la coppia Adamuccio-Tridici, potrà vantare il sostegno soprattutto di tre aziende, le quali hanno voluto investire in questo progetto sportivo. Il Mollificio Felsineo di Calderara di Reno (Bo), è un’azienda – nata nel 1970 – produttrice di molle di tutti i tipi; in nastro e filo (particolari sagomati e stampati) e micromolle. Molle per tutte le applicazioni in particolare per l’oleodinamica, elettronica ed agricoltura.
La Cierre Confezioni di Supersano (Le), offre la sua professionalità – maturata in oltre quarant’anni di esperienze – ad aziende del calibro di Max Mara, Max & Co., Marina Rinaldi e Marella, e ad altre ditte del nord Italia.
Infine, l’altra azienda a sostegno dell’equipaggio Adamuccio-Tridici, è la Comel Infissi di Copertino (Le), un’azienda che si occupa della lavorazione ed dell’assemblaggio dei profilati in alluminio.

Al Castelli Romani, si conteranno undici Prove Speciali, disegnate su un percorso che si snoderà in due giorni di sfide. Percorso che subirà, come innanzi accennato, alcune variazioni logistiche: non verrà riproposta la prova di Capranica, ritenuta troppo veloce, mentre é stato inserito, al sabato, il terzo  passaggio al Tuscolo, avendo così un maggiore coinvolgimento da parte del territorio di Frascati. Il totale della distanza di gara sarà di 454,350 chilometri, dei quali 74,400 cronometrati. Quartier generale sarà proprio la città di Frascati: dalla consegna del Road Book, al quartier generale, alla partenza/arrivo, sino ai riordinamenti, il centro più importante dei Colli Albani, il 5 e 6 marzo diverrà una vera e propria capitale dei rallies.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 5 =