Recuperati nella mattinata di ieri  dalla Polizia di Stato un grosso quantitativo di cavi elettrici di provenienza furtiva.
Gli agenti del commissariato di Taurisano, hanno rinvenuto il grosso quantitativo di cavi elettrici in un furgone Ford Transit.

Tutto è iniziato verso le ore 02:15 di ieri, quando personale della Sezione Volanti, in servizio di prevenzione e controllo del territorio, mentre transitava nel parcheggio del Centro Commerciale che ritrova sulla SS. 274 Alessano- Presicce, notava provenire dalla direzione Alessano due veicoli, un’auto di grossa cilindrata ed un autocarro, che procedevano con andatura a singhiozzo; stante l’ora tarda, il personale operante decideva di fermare i mezzi per un controllo ma i conducenti gli stessi, resisi conto della presenza della pattuglia, acceleravano repentinamente svicolando nella strada posteriore al centro commerciale. Immediatamente l’equipaggio della Volante si portava all’inseguimento dei veicoli, seguito da una pattuglia dell’istituto di vigilanza De Iaco Security e della Fidelpol, che sostavano nel parcheggio del Centro Commerciale. Poco dopo il personale della Sezione Volanti riusciva ad intercettare nell’abitato di Presicce il furgone Ford Transit che, non conoscendo probabilmente le strade, ne imboccava una senza uscita; il conducente, quindi, abbandonava velocemente il mezzo e dopo aver scavalcato un muro alto circa due metri, si dava alla fuga nelle campagne adiacenti, facendo perdere le sue tracce.

Sul cassone del furgone veniva rinvenuto un ingente quantitativo di cavi di rame, mentre all’interno della cabina alcuni arnesi atti allo scasso, una trancia-cavi e capi di abbigliamento bagnati e sporchi di fango: il tutto veniva sottoposto a sequestro a carico di ignoti.
A quel punto cominciava la caccia all’autista del furgone che veniva rintracciato e indagato per furto aggravato.
I cavi sono risultati rubati in un cantiere di Alessano.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 1 =