Una nota del Corecom Puglia.
“In data 29 marzo 2011 l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha emanato la delibera n.80/11/CSP avente per oggetto ‘Disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione relative alle campagne per le elezioni provinciali e comunali fissate per i giorni 15 e 16 maggio 2011’ , pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 73 del 30 marzo 2011.

Entro il quinto giorno successivo alla data di convocazione dei comizi elettorali, le emittenti radiofoniche e televisive che intendono trasmettere messaggi politici autogestiti a titolo gratuito (MAG), nel corso di detta campagna elettorale, devono rendere pubblico il loro intendimento mediante un comunicato da trasmettere almeno una volta nella fascia di maggiore ascolto. Nel comunicato l’emittente locale informa i soggetti politici che presso la sua sede, di cui viene indicato l’indirizzo, il numero telefonico e la persona da contattare, è depositato un documento che può essere reso disponibile anche sul sito web dell’emittente, concernente la trasmissione dei messaggi, il numero massimo dei contenitori predisposti, la collocazione nel palinsesto, gli standard tecnici richiesti e il termine di consegna per la trasmissione del materiale autoprodotto. A tal fine le emittenti possono anche utilizzare i modelli MAG/1/EPC resi disponibili nel sito web dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni www.agcom.it.
Le emittenti devono trasmettere il comunicato mandato in onda e il MAG/1/EPC al Corecom Puglia – Via Paolo Lembo 40 F- tel. 080.5402462 o 080.5402533 – fax 080.5402529- email uff.corecom@consiglio.puglia.it; mazzei.elena@consiglio.puglia.it.
Le emittenti radiofoniche e televisive locali che intendono diffondere messaggi politici autogestiti a titolo oneroso (MAP) sono tenute a dare notizia dell’offerta dei relativi spazi mediante un avviso da trasmettere, almeno una volta al giorno, nella fascia di maggiore ascolto, per tre giorni consecutivi.
Nell’avviso le emittenti radiofoniche e televisive locali informano i soggetti politici che presso la propria sede, della quale viene indicato l’indirizzo, il numero telefonico e la persona da contattare , è depositato un documento consultabile, da chiunque ne abbia interesse, concernente le condizioni dei MAP.
La prima messa in onda dell’avviso di diffusione dei messaggi politici costituisce condizione essenziale per la diffusione di messaggi politici autogestiti a pagamento e a titolo gratuito in periodo elettorale”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 1 =