Passa anche dal Salento la carriera inarrestabile di Kelly Joyce, artista franco-africana che ha saputo sintetizzare al meglio le sue origini in un mix di easy-jazz e sonorità pop e soul. Con lei va in scena la musica del terzo millennio, dei brani che sono diventati veri e propri successi dal 2000 ad oggi: da “Vivre la

Vie”, con il quale si è presentata al grande pubblico, a “Rendez-vous” (scelto come colonna sonora di una campagna pubblicitaria televisiva) e all’attuale singolo “Hallò” che sta portando l’omonimo album nelle prime piazze delle charts internazionali e delle classifiche specializzate. Un successo che continua e che oggi può rinnovarsi artisticamente grazie all’incontro con Berardi Jazz Connection. I BJC nascono dall’ idea di Francesco Lomagistro (batteria e percussioni) di convogliare tutte le esperienze nella passione per la musica afroamericana, la ricerca del “groove”, la sinergia fra ritmo e melodia. Con lui, sul palco, salirà Ettore Carucci (piano), co-leader e compagno indispensabile in questo viaggio iniziato diversi anni fa, la cui partenza è proprio da “via Berardi”, una via del centro di Taranto, dove i due si incontravano in un appartamento adibito a sala prove. A completare il quintetto tre musicisti pugliesi già noti alle scene jazz nazionali, come Vincenzo Presta al sax, Andrea Sabatino alla tromba e Luca Alemanno al contrabbasso.