Promozione, professionalità e cultura le parole chiave del progetto  “ Calcio Salento” promosso dalla Provincia di Lecce che a ttraverso questo progetto intende promuovere il calcio giovanile salentino, dando attuazione ad un progetto di avvio dello sport del calcio

mirato alle fasce di età comprendenti le scuole dell’infanzia e la scuola primaria, per poi spostarsi alle associazioni sportive dilettantistiche, avvalendosi della collaborazione di esperti del settore sportivo giovanile di livello nazionale. Proprio nell’ottica di riconoscimento del rapporto giovane atleta-istruttore, il progetto intende promuovere il calcio giovanile salentino a tutti i livelli. Il calcio nel territorio salentino è da sempre sinonimo di aggregazione e coinvolgimento sociale. Ogni borgo, città o piccola comunità possiede o ha posseduto una squadra di calcio, fonte di orgoglio e passione popolare. Attraverso esso, generazioni di bambini e adulti, conservano e perpetuano tradizioni, usanze e racconti che di fatto integrano e fanno da collante allo svolgere della vita quotidiana.
A tale fenomeno sociale, un ente, un istituzione, una rappresentanza politica non può sottrarsi dall’incentivare un mondo cosi affascinante, attraente e coinvolgente come il mondo del calcio. Da sempre il Salento ha espresso professionalità e competenze in ambito calcistico.
Gli obiettivi principali del progetto sono: promozione nel territorio della cultura e le metodiche di allenatori professionisti a vantaggio degli istruttori locali
-promozione nel territorio della didattica e di un modella di scuola tecnica a vantaggio dei giovani atleti.
-promozione, formazione, sviluppo, evoluzione ed educazione allo sport a vantaggio di atleti e istruttori.
-promozione nel territorio di storia, cultura e tradizione del calcio salentino.
– creare ed incentivare la sinergia tra l’ente e le strutture tecniche locali.
-creare strutture complementari al progetto stesso.
-monitoraggio costante del progetto.
Per mettere in pratica queste importanti attività, la Provincia si avvale di due grandi nomi del calcio: Roberto Rizzo, attuale vice allenatore della U.S Lecce e Luigi Dimitri direttore sportivo del F.C Matera.
Durante la conferenza stampa di questa mattina presso Palazzo Adorno a Lecce, il presidente della Provincia Antonio Gabellone ha dichiarato: “Con questo progetto intendiamo puntare al calcio come strumento formativo ed educativo per le giovani generazioni. Si tratta di un’iniziativa concreta per diffondere la cultura dello sport, che servirà per valorizzare al meglio ciò che il territorio esprime in questo settore. Far crescere i nostri giovani in maniera omogenea dotandoli di capacità tecniche che per una serie di motivi ancora non hanno. Noi volevamo fare qualcosa di diverse dalla solita scuola calcio, qualcosa di nuovo, avvalendoci della qualità professionale di due grabdi professionisti; appunto per questo possiamo dire che  il rapporto investimento-qualità è direttamente proporzionale! ”. Insieme al presidente Gabellone, durante la conferenza è intervenuto anche l’assessore provinciale alle sport Massimo Como che ha spiegato:” E’ da tempo che si è instaurato questo rapporto sinergico con la provincia, grazie al quale abbiamo potuto ideare un progetto come questo, il cui obiettivo principale è quello di favorire la pratica sportiva e di forgiare le menti dei nostri atleti. Sono sicuro che la presenza di Rizzo e Dimitri lascerà il segno. Nominandoli si accende l’orgoglio salentino. Grazie allo sport riusciremo anche a promuovere il territorio salentino, attraverso lo sport si può attuare il marketing territoriale!”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + tredici =