Sabato 23 aprile (ore 21.00 – ingresso 15 euro + 1,50 dp) presso Lecce Fiere in Piazza Palio a Lecce, Day Off Music e Art & Event srl presentano l’atteso concerto di Caparezza. Il cantautore di Molfetta presenterà i brani del suo nuovo cd (il primo pubblicato con Universal) dal visionario titolo “Il sogno eretico”.

Sedici brani che confermano le doti musicali dell’artista italiano più irriverente e sarcastico del nuovo millennio. Tra gli ospiti del cd anche Tony Hadley, voce degli Spandau Ballet presente nel singolo “Goodbye Malinconia”, e Alboroise che duetta con Caparezza in “Legalize the premier”. Appena uscito il cd è entrato in classifica al secondo posto.

Il concerto sarà l’occasione per ripercorrere la carriera di Caparezza, partita con il nome di Mikimix, e proseguita con numerosi successi. Nel 2003 il disco “Verità supposte” lanciato dal singolo “Fuori dal tunnel” rappresenta l’approdo ai vertici delle classifiche. Nel 2006 arriva “Habemus Capa” e nel 2008 “Le Dimensioni del Mio Caos” che contiene “Vieni A Ballare in Puglia”, brano impreziosito dall’insolita partecipazione di Al Bano nel videoclip. Qualche giorno fa è uscito anche “Epocalisse: capalogia da ?! al caos” (Emi Music) il primo best of di Caparezza. Un viaggio attraverso gli otto anni in cui il cantautore e rapper pugliese ha costruito il suo successo e la sua popolarità mischiando hiphop, rock, pop, folk, testi ironici e irriverenti e ritornelli molto orecchiabili arrivando a produrre quei brani che hanno fatto di Caparezza uno degli artisti più apprezzati degli ultimi dieci anni.

Il tour del nuovo spettacolo, prodotto nell’ambito dell’intervento “Puglia Sounds – Produzione in Puglia di Nuovi Spettacoli Musicali” promosso dalla Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo finanziato dal Fesr Asse IV e attuato dal Teatro Pubblico Pugliese, partirà il 16 marzo da Andria e toccherà le principali città italiane.

Caparezza si racconta:

Mi chiamo Michele Salvemini, sono figlio di un operaio e di una maestra.

Il mio nonno paterno era falegname, quello materno era contadino.

Io sono diventato cantante, non me ne vogliano.

Sono nato nel 1973, precisamente il 9 Ottobre, come John Lennon con il quale ho in comune solo questa data e.. chissà.. forse lo stesso epilogo.

Da piccolino mi iscrissi ad una scuola di musica per imparare a suonare il pianoforte. Dopo 3 mesi lasciai la scuola di musica col desiderio di abitare

in una baita riscaldata da un camino alimentato dalla carcassa di un Bosendorfer gran coda. Decisi che la musica non faceva per me.

Il giorno dopo iniziai a comporre i miei primi pezzi.

Dopo aver sfornato decine di demo che torneranno utili con la mia dipartita, magari arricchiti dagli interventi di questo o quell’altro rapper che presteranno la voce ai cd postumi, arrivò il momento della prima pubblicazione. Era il 1996, mi facevo chiamare Mikimix e pubblicavo dischi della stessa qualità degli ultimi dischi pubblicati dai cantanti di qualità.

A quel tempo ero troppo ingenuo per sospettare che mi avrebbero cagato il cazzo un’intera vita con questa storia di Mikimix perciò decisi di continuare… E scusate se sputo nel piatto in cui non ho mangiato.

Dopo una serie di riflessioni emo, di momenti depressivi e di fallimenti amorosi, capìi che era arrivato il momento di seguire la strada dei miei avi: andare a lavorare. Era chiaro che la musica proprio non faceva per me.

Il giorno dopo iniziai a comporre nuovi pezzi.

Mi crebbero i capelli, il pizzetto e altro..

Ero pronto a rivelare cazzutamente il mio pensiero sulle cose, senza compromessi. Nel 1998 inizia il mio percorso come Caparezza col demo “Ricomincio da Capa”. La musica è cambiata e inizio la trafila delle jam e dei concerti in pizzeria col vicinato che chiede di abbassare il volume durante l’esibizione (e non lo fa con garbo).

Siamo nel 2011 e viene pubblicato il mio quinto album in studio (“Il sogno eretico”), ho all’attivo centinaia di concerti e mi sono comprato un pianoforte.. (l’inverno è stato particolarmente duro). Che dire.. Per me la vita di un’artista è meno interessante della sua opera ma a corollario vi lascio comunque delle informazioni utili perché la sostanza va, la forma resta.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × quattro =