Di seguito l’intervento del presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna, sulla catastrofe giapponese.“Venerdì scorso, una delle più gravi catastrofi naturali degli ultimi secoli ha devastato il Giappone. Un terremoto di estrema violenza ha generato un tremendo tsunami che si è abbattuto sulla costa settentrionale.

Solo l’avanzata tecnologia costruttiva degli edifici ha limitato il costo di vite umane per le scosse.
Ciononostante il bilancio delle vittime si fa sempre più grave ed è imponente il numero degli sfollati, che subiranno a lungo le conseguenze dell’immane evento naturale.
Sento di interpretare il senso di partecipazione dell’intero Consiglio regionale nell’esprimere il cordoglio per una tragedia alla quale ci sentiamo tutti umanamente vicini e che seguiamo con inalterata trepidazione per la comunità coinvolta, perché l’incubo della contaminazione nucleare non è tuttora scongiurato nella centrale di Fukushima.
Invito i colleghi ad osservare un minuto di raccoglimento”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

7 + tredici =