«La firma del Protocollo d’Intesa con la Prefettura di Lecce e la Confesercenti, e che coinvolgerà le Forze dell’Ordine,  rappresenta un momento fondamentale in termini di tutela della sicurezza dei commercianti.» Con queste parole Alfredo Prete, Presidente di Confcommercio Lecce, ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’attuazione a Lecce e provincia dell’accordo nazionale stipulato con il Ministero dell’Interno.

«Il progetto “Video Allarme Antirapina” – ha continuato – nasce non solo dalla constatazione fatta negli ultimi tempi dell’aumento del verificarsi sul territorio salentino di rapine  in tabaccherie, stazioni di servizio, gioiellerie, banche, esercizi commerciali in genere, di giorno come di notte, ma soprattutto dalla volontà di poter offrire ai commercianti strumenti tecnologicamente avanzati, al fine di rendere sempre più sicure le attività di vendita.»

Il protocollo d’Intesa che verrà firmato prevede l’installazione negli esercizi commerciali, di un sistema di allarme controllato con telecamere, attivabile con un pulsante e in grado di collegarsi con le  sale operative sia della Polizia di Stato che dei Carabinieri e di trasmettere, in caso di rapina, le immagini in tempo reale.

«Si tratta – ha precisato Prete – di un progetto particolarmente innovativo che permetterà alle forze dell’ordine anzitutto di monitorare l’evento criminoso nel suo svolgersi, dunque di decidere per un intervento tempestivo e adeguato, con lo scopo di tutelare al massimo la sicurezza delle vittime della rapina.»

Il sistema di videosorveglianza, pertanto, si caratterizza per essere uno strumento per la salvaguardia dell’attività degli operatori commerciali.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × due =