“Chiarezza sul futuro dell’ospedale di Poggiardo. Ci auguriamo tutti che possa restare aperto e che anche gli altri ospedali salentini possano essere ‘salvati’, ma respingiamo al mittente ogni tentativo di strumentalizzazione elettorale”.

E’ quanto chiedono in una nota i consiglieri regionali salentini del centrodestra Rocco Palese, Antonio Barba, Andrea Caroppo, Erio Congedo, Roberto Marti, Mario Vadrucci.
“La Giunta Vendola ha previsto la chiusura dell’ospedale di Poggiardo, insieme con altri 17 in tutta la Puglia, scegliendo di tagliare i servizi e lasciare intatti gli sprechi; nei giorni scorsi al termine della riunione della commissione regionale Sanità, il consigliere dell’IDV Gianfreda ha sbandierato ai quattro venti l’intenzione dell’assessore Fiore di ‘salvare’ l’ospedale di Poggiardo, tuttavia lo stesso Gianfreda ha ammesso che al momento sulla carta rimane certa la chiusura.
E sulla base di una semplice promessa di Fiore a rivedere in futuro la situazione dell’ospedale, Gianfreda si prepara a tenere un comizio a Poggiardo nel quale magari dirà che l’ospedale certamente non chiuderà. Ci auguriamo tutti che l’ospedale di Poggiardo, come quelli di Gagliano, Maglie e Campi Salentina, possano essere salvati, ma ad oggi con legge regionale votata anche da Gianfreda e con regolamento della commissione, votato dalla maggioranza di sinistra, la Giunta ha previsto che questi ospedali chiuderanno”.
“Chiediamo quindi all’assessore Fiore – concludono i consiglieri – di fare immediata chiarezza sull’ospedale di Poggiardo: chiuderà o non chiuderà? E pretendiamo che questa risposta sia data ai cittadini immediatamente e chiaramente onde evitare che il futuro dell’ospedale divenga merce di scambio ed oggetto di strumentalizzazione nella campagna elettorale delle Amministrative di maggio. Fiore, Vendola e la sinistra tutta, vengano subito a Poggiardo a dire se l’ospedale chiuderà o sarà salvato”.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + sette =