L’attivita’ del legislatore regionale all’indomani della tornata elettorale, che ha interessato il primo semestre del 2010, si e’ ”quasi totalmente incentrata sulla ricerca di adeguati strumenti e misure di contenimento della spesa sanitaria, che pure egli stesso aveva concorso a dilatare ogni misura”.

Lo ha detto a Bari il procuratore regionale facente funzioni della Corte dei conti di Puglia, Carmela de Gennaro, nella relazione annuale alla cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario 2011. Alla cerimonia, presieduta dal presidente della sezione giurisdizionale della Puglia della Corte dei Conti, Eugenio Francesco Schlitzer, sono presenti tra gli altri il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, e il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. ”La riorganizzazione della rete ospedaliera – ha aggiunto il procuratore regionale – e la conseguente revisione dei criteri e dei requisiti per l’accreditamento delle strutture private convenzionate” era ”in verita’ ritenuta altamente necessaria gia’ da diversi anni, ma mai fino ad ora attuata”.

CONDIVIDI