Si svolgerà a Lecce venerdi 11 e sabato 12 marzo presso l’ex Convitto Palmieri il workshop “kalasiris 2011” su cultura, formazione e impresa della moda promosso dalla scuola di moda “Rosanna Calcagnile”.

L’evento realizzato con il patrocinio della provincia di Lecce, dell’Accademia di Belle Arti e la collaborazione di Apulia Fashion Makers e Aps Ninfa, vedrà la partecipazione dei maggiori operatori del settore moda: Groz-Beckert, Gutermann, Crea Solution, Confindustria sezione tessile Lecce, in un itinerario di formazione sui nuovi sistemi di produzione di qualità attraverso l’innovazione e la creatività. Il Workshop precede il bando di concorso che vedrà un solo vincitore. Tema del concorso “il viaggio di lavoro”, ovvero la progettazione di un ogetto o un accessorio che possa essere trasportato, usato e usufruito durante le attività quotidiane che si compiono in un viaggio di lavoro.
Durante la conferenza stampa di questa mattina presso palazzo Adorno a Lecce, la direttrice della scuola di moda Rosanna Calcagnile ha parlato riguardo al progetto da lei stessa nato e incentivato: “Sono sempre stata presente a tantissimi seminari di questo tipo, ma devo dire che in tanto anni di lavoro è stata questa la prima volta che un assessore mi ha detto: io ci sono! Cosi mi sono detta, perché non cogliere la palla al balzo? Perché non portare anche a Lecce questo Workshop? Questo progetto coniuga tecnica e creatività, anche perché l’una non esclude l’altra. La moda deve essere al passo con il  tempo: la ricerca, il lusso, i nuovi linguaggi. Dalla raffinatezza infatti e l’abilità nasce anche la scelta del nome del premio :KALASIRIS  che indica l’antica veste egizia tubolare; si sa che la civiltà egizia rappresentava al meglio l’abilità artigianale e la ricerca dei tessuti e mi piace, per questo, fare il paragone con il mio Salento.L’augurio che ci facciamo è naturalmente che vada tutto per il meglio, ma soprattutto che i nostri allievi possano avere un aggiornamento costante, in quanto futuri custodi di una tradizione d’eccellenza.  Il nostro obiettivo è anche quello di dimostrare che si può lavorare in casa propria, con perizia artigianale e impegno senza il bisogno di andare altrove”. Sul tema della cosiddetta “fuga dei cervelli”  è intervenuto l’assessore alle politiche produttive Salvatore Perrone, presente insieme a Rosanna Calcagnile alla conferenza di questa mattina: “L’importanza del Workshop consiste soprattutto nell’incentivare i nuovi talenti per spingerli a rimanere nel loro territorio. I ragazzi devono imparare a lavorare qui. Le istituzioni per prime devono impegnarsi affinchè i nostri talenti rimangano nella nostra terra. “
Nelle due giornate del Workshop inoltre saranno illustrare le linee guida del progetto ICU, un laboratorio permanente di formazione in design realizzato con persone cieche e ipovedenti. Il presidente di Aps-Ninfa Alessandro Urso, che ha realizzato il laboratorio spiega come: “ i portatori di handicap visivi siano in realtà persone dotate di un livello qualitativo di consapevolezza sensoriale superiore, in grado di accrescere le capacità creative dello studente in design. Le persone prive della vista – continua Alessandro Urso- hanno sviluppato gli altri sensi maggiormente. In realtà  veri disabili siamo noi.”
La prima data del Workshop sarà domani 11 marzo alle ore 16.00.