Si terrà a Lecce, nel mese di settembre presso il castello Carlo V, l’affascinante mostra resa possibile dalla Lega Navale Italiana che ha messo a disposizione 150 quadri raffiguranti il mare e collegati al tema dell’Unità.

Alla conferenza stampa di ieri pomeriggio presso palazzo Carafa a Lecce, erano presenti il sindaco Paolo Perrone, il presidente della provincia di Lecce Antonio Gabellone, il ministro per gli affari regionali Raffaele Fitto, presente in qualità di rappresentante del consiglio dei ministri che ha patrocinato l’evento e l’ammiraglio, ex Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Italiana ed ora presidente della Lega Navale Italiana Marcello De Donno che ha spiegato: “ L’anno scorso abbiamo avuto l’idea di fare qualcosa per l’unità d’Italia come Lega Navale italiana che avesse come elemento caratterizzante il mare. Con soddisfazione questa proposta è stata accolta e la mostra è entrata a far parte ufficialmente dei festeggiamenti per l’Unità. La mostra non sarà solo una successione di quadri, la Marina militare darà un contributo mettendo a disposizione molti reperti dei suoi musei. Oltre che per la cittadinanza, l’evento sarà stimolante e significativo anche per le scuole.”
A tal proposito è intervenuto il sindaco Perrone dicendo: “ E’ un evento di straordinaria importanza. Con 150 opere che raccontano il mare con riferimento all’Unità. Non potevamo assolutamente perdere questa mostra e colgo l’occasione per ringraziare soprattutto la Lega Navale Italiana senza la quale nulla sarebbe stato possibile; anche perché ancora una volta Lecce sarà teatro di grandi eventi di portata nazionale.”
Come anticipato l’evento gode del patrocinio del consiglio dei ministri rappresentato, durante la conferenza di ieri, da Raffaele Fitto che si è dichiarato: “Orgoglioso e soddisfatto di questa mostra. Non è un caso – continua il ministro Fitto- che l’evento celebrativo venga fatto in Puglia, regione circondata dal mare.
L’obiettivo è quello di conoscere la storia dei 150 anni dell’Unità d’Italia da più visuali, che nell’insieme devono costituire non una ricostruzione storica, ma una conoscenza significativa della nostra storia; per questo sono orgoglioso di essere qui e di rappresentare il consiglio dei ministri.”
Orgoglio e soddisfazione i fili conduttori degli interventi dei tre organizzatori della mostra con i quali non poteva non essere concorde il presidente della provincia Antonio Gabellone, ribadendo grande appoggio per l’iniziativa: “ Come potevamo dire di no? Il nostro obiettivo è quello di mettere insieme le peculiarità della nostra terra abbinando il mare e la cultura e quale occasione migliore di questa per concretizzare questo binomio. Ringrazio vivamente l’ammiraglio De Donno per aver reso possibile questo evento e soprattutto per fare in modo di tenere sempre alto il nome del nostro territorio che vuole porre la sua attenzione non solo a livello regionale e locale, ma anche nazionale.”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.