In questi giorni, i Finanzieri della Tenenza di Leuca hanno contestato ai proprietari di cinque terreni ubicati nei comuni di Salve e Castrignano del Capo, il mancato pagamento dell’Ecotassa per circa 7.000 euro.

La pretesa erariale è scaturita dal precedente ritrovamento da parte della Guardia di Finanza, nell’ambito di controlli in materia di tutela ambientale, di oltre 442 tonnellate di rifiuti, in totale stato di abbandono, su terreni di proprietà privata.

L’ecotassa è un tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi dovuto alle Regioni e, in percentuale, anche alle Provincie, in funzione dell’ubicazione degli impianti di smaltimento nel territorio di ciascuna di esse.

La legge prevede, infatti, che il tributo sia dovuto anche nei casi di discariche abusive o di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti. Ciò vuol dire che anche il proprietario di un fondo, su cui sono stati abbandonati a sua insaputa rifiuti solidi, è obbligato a pagare tale tributo, a meno che non dimostri di aver presentato denuncia di discarica abusiva ai competenti Organi della Regione prima della contestazione delle violazioni di Legge.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 + 9 =