Il ruolo e il peso dell’economia nel mondo odierno è di centralità assoluta per interpretare e comprendere tanti fenomeni, globali e locali, appartenenti non solo al campo dell’economia in senso stretto ma che, al contrario, trovano riscontro in ambiti sociologici, civili, perfino politici.

L’impatto che la crisi del 2009 ha avuto sulla vita dell’uomo comune, l’uomo di strada per intenderci, ci può aiutare a capire come l’economia sia il fulcro che regge l’intero equilibrio sociale mondiale. Questo è vero non solo per quel che riguarda macroaree e macrocomportamenti ma anche, e forse soprattutto, in ambito locale.
“Dove va l’economia leccese?” di Mauro Ragosta è un tentativo di decifrare le dinamiche economiche riscontrabili nella provincia al fine di provare a tracciare il futuro non solo dello stesso sistema produttivo leccese ma anche dell’intera società salentina.

Una guida pratica per addetti al settore e non, per studenti, autodidatti e neofiti del campo. Un manuale, come scritto sulla quarta di copertina, che può tornare utile anche a “giovani giornalisti e politici, imprenditori e pubblici dirigenti, per giovani universitari e laureati, per tutti coloro ai quali interessano le sorti economiche del territorio di Lecce e provincia”.
Apprezzabile di questo vademecum è senza dubbio il tentativo dello scrittore di sdoganare la materia anche ai non-economisti: le discussioni e gli studi in tale ramo sono usualmente settari ed autoreferenziali, tendono a escludere coloro che non appartengono al campo.

Da segnalare il modo di procedere dell’autore: partendo da una rassegna generale e panoramica dell’economia leccese, vengono analizzati man mano i settori più rilevanti e specifici (agricoltura, industria, edilizia, commercio, turismo) evidenziandone peculiarità, punti di forza e debolezza. Meritevole di considerazione in questo modus operandi è la chiave di lettura temporale offerta: Ragosta infatti parte sempre dalla storia di ogni settore, per arrivare a descrivere il presente e provare a tracciare scenari futuri plausibili. Lo sguardo storico sull’economia leccese è una prospettiva poco valutata nel campo accademico e che invece può essere efficace per sconfiggere vecchi e sorpassati clichè che ostacolano la piena comprensione della nostra società e ne offuscano la sua vitalità.

Dove va l’economia leccese? di Mauro Ragosta
L’officina delle parole, 61 pag, 12€

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 − quattro =