“… e ho detto tutto!” è la nuova opera partorita dall’immaginazione di William Fiorentino che come al solito non scrive per far valere una sua idea sul mondo o sull’uomo, né per proporre ipotesi esistenziali, né mai esamina la condizione dell’uomo in un preciso momento storico cercando di spiegarla.

Il suo è un teatro d’evasione, un momento di disintossicazione che permette a chi l’ascolta o lo legge di dimenticare per alcuni istanti i triboli della vita che lo perseguitano per poi, purtroppo, ritornare con i piedi per terra e ricominciare.
La nuova carovana di personaggi che animano la commedia parte nutrita nel primo tempo e s’infervora nel secondo via che la vicenda, che ruota sostanzialmente attorno all’infedeltà dell’arcigno personaggio di Arturo Saliscendi, zio intransigente e severo di due nipoti da lui cresciute, protagonista di una scappatella extra coniugale.
Lo affianca Mmelina, la cameriera, che permette alla vicenda di mettersi in moto, allargarsi e respirare. grazie alla sua scaltrezza e ad un suo sentimento di rivalsa femminile.
La nuova commedia brillante in due tempi è in programma per venerdì 18 marzo al Teatro Antoniano di Lecce quale prologo a Le Parole della Memoria 2011.
L’attesa e la richiesta per questa nuova commedia di William è stata tanta che si replicherà lunedì 21 sempre presso  l’Antoniano.
In scena gli attori del Centro Studi: Mimmo LOPALCO, Lucia BIANCO, Silvia DORIA,Francesca MERICO, Elena IURLARO,Lina MORRONE, Fabio COLONNA, Angelo RIEZZO, Antimo DE MASI, Giovanni SORRENTO e Antonio MAZZOTTA.
La regia  è dell’autore; il service di Andrea Gaudino; rammentatrice Gabriella Vergari.
Prenotazioni presso Teatro Antoniano.  Poltrona € 8.00 compreso prevendita.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto + 7 =