“I dati riportati da Legambiente nel rapporto Ecosistema Scuola 2011 e che pongono la città di Lecce al 35° posto su 82 Comuni sono riferiti esclusivamente all’anno 2009. L’associazione ambientalista, infatti, non ha ancora richiesto le schede  relative all’anno 2010”. La precisazione arriva dall’assessore all’Edilizia Scolastica del Comune di Lecce, Gaetano Messuti.

“Ogni amministratore pubblico ha il dovere di confrontarsi con questi dati – spiega Messuti – ma è altrettanto vero che sono appena otto mesi da quando ho la responsabilità dell’edilizia scolastica in città. Posso affermare sin d’ora che lo  scenario delineato da Legambiente non rispecchia l’attuale situazione del settore nel capoluogo salentino”. Per suffragare questa tesi l’assessore Messuti elenca una serie di interventi posti in essere dall’Amministrazione Comunale di Lecce.
L’assessore fa una premessa prima di entrare nel dettaglio: “Occorre chiarire che la classifica è redatta sulla base di una serie di parametri variabili che incidono in maniera significativa sul risultato finale.
Per i 50 plessi scolastici di competenza dell’Amministrazione Comunale, nido-materne-elementari e medie inferiori, la vivibilità è andata sensibilmente migliorando rispetto alla situazione fotografata qualche anno addietro, quando Lecce tra l’altro era posizionata nei primissimi posti della classifica nazionale.
Il risultato odierno, si ribadisce, riferito al 2009, scaturisce dalla circostanza che molti interventi realizzati , come quelli relativi all’adeguamento alle norme di prevenzione e sicurezza o all’eliminazione di materiali con componenti di amianto, fanno venir  meno la relativa attività di manutenzione straordinaria per cui, rispetto al passato, non v’è stato incremento di parametri”.

Quanto alla programmazione ecco le attività già partite per migliorare la vivibilità degli edifici scolastici
•    Realizzazione di nuovo asilo nido in via Merine, fine lavori prevista per luglio/agosto p.v., importo finanziato € 1.100.000,00;
•    Lavori di manutenzione straordinaria alla elementare “Le Vele” di via Carrrara, consistenti nella realizzazione di nuovo  rivestimento esterno delle facciate (l’attuale oramai obsoleto), con prodotto ecologico idoneo a migliorare l’isolamento termico ,quindi connesso al contenimento energetico. I lavori prevedono anche la manutenzione della recinzione metallica e del manto bituminoso del piazzale d’ingresso, importo finanziato € 250.000,00. Il bando per l’appalto dei lavori è in via di emissione;
•    Lavori di manutenzione straordinaria alla scuola Elementare E.De Amicis e succursale di via Palumbo, consistenti nel rifacimento della quasi totalità dei servizi igienici , per il plesso De Amicis è prevista anche la sostituzione di buona parte degli infissi esterni (con altri in vetro camera a norma), per il plesso succursale di via Palumbo è prevista l’installazione di nuovo ascensore, importo finanziato € 342.512,31. Sono in via di acquisizione i pareri di ASL e Soprintendenza.. La pubblicazione del bando per l’appalto dei lavori  è prevista per il prossimo mese di giugno
•    Lavori di manutenzione straordinaria al complesso scolastico di via Abruzzi, sede di nuova Direzione Didattica, consistenti nella realizzazione di nuovi locali mensa per la materna e la elementare, nella regolarizzazione degli spazi per la nuova  direzione e segreteria. Importo finanziato ammonta  a € 625.500,00.. Sono in via di acquisizione i pareri di ASL e Vigili del Fuoco. La pubblicazione del bando per l’appalto dei lavori  è prevista per il giugno p.v.;
Infine, fa sapere Messuti, “stiamo studiando un progetto di fattibilità per l’efficientamento strutturale energetico delle scuole leccesi attraverso la procedura del project financing”.
“Per queste ragioni – conclude l’assessore Messuti – siamo certi nel 2013, quando verrà rilevato il dato 2011, di poter migliorare la vivibilità delle scuole cittadine, risalendo velocemente la classifica stilata da Legambiente e dando così una risposta concreta alle istanze dei cittadini leccesi”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 + venti =