“Come ampiamente preannunciato, questa mattina in Commissione abbiamo votato contro la nascita dell’Ente idrico (rinominato in Autorità idrica) ritenendolo l’inutile ed ennesimo poltronificio voluto dalla Giunta Vendola.

Riteniamo che i cittadini pugliesi non avranno alcun beneficio dalla nascita di quest’altro carrozzone ma saranno solo costretti a pagarne le spese di funzionamento.
Più utile sarebbe se la Giunta Vendola, piuttosto che creare un Ente che controlli l’Acquedotto Pugliese, si concentrasse finalmente e dopo sei anni sulla gestione dell’Acquedotto Pugliese che avrebbe potuto controllare eccome ma che invece ha letteralmente abbandonato prima nelle mani del filosofo dell’acqua, ora ad un destino per lo più incerto e sconosciuto, posto che da 6 anni non si hanno notizie sui tanti investimenti che l’AQP avrebbe dovuto e potuto far partire per realizzare infrastrutture fondamentali ad assicurare l’efficienza della gestione del servizio idrico. Oggi i pugliesi pagano l’acqua più cara d’Italia e non hanno alcuna certezza sull’efficienza del servizio. Questo non si risolve certo facendo nascere un altro carrozzone che aumenterà costi e poltrone”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − 3 =