Quando si è presentato al proprietario di casa, dimostrandosi interessato a prendere in affitto un appartamento, si è spacciato per un ufficiale dell’Aeronautica Militare di Galatina. Tutto falso,divisa inclusa, escogitato per non pagare l’affitto.

Per essere più credibile, aveva persino consegnato nelle mani del titolare della casa una sua foto in divisa, con ben impresso il logo del 61° Stormo.

Il raggiro era stato messo in atto da un 20enne di Viterbo che, falsificando ad ad arte l’uniforme ed appropriandosi indebitamente di titoli e onori, aveva ottenuto da un 50enne viterbese le chiavi dell’appartamento, ancor prima della stipula del contratto. Dopo un paio di mesi, però, il proprietario di casa lo ha contattato per regolarizzare l’affitto, ma il falso ufficiale si è giustificato dicendo di essere impegnato in Libia, con i bombardamenti della coalizione.

Il sospetto della truffa si è fatto concreto quando il 50enne ha iniziato a ricevere le bollette del gas, che confermavano come la casa fosse abitata… altro che missione in Libia.

Così, l’affittante si è rivolto alla polizia, che ha subito scoperto come il giovane, già noto per reati di droga, fosse un impostore. Addirittura, sul suo profilo di facebook aveva inserito alcune foto che lo ritraevano in divisa, ritrovata dagli agenti della Squadra Mobile di Viterbo nella sua abitazione. Il 20enne, denunciato per truffa, dovrà rispondere anche di usurpazione di titoli e onori, per via della falsificazione della divisa di un corpo militare. L’Aeronautica Militare di Galatina, intanto, sta valutando la possibilità di intraprendere azioni legali nei confronti del giovane ed una sua eventuale costituzione di parte civile, per il risarcimento dei danni.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 + 10 =