Oggi, con la firma del Protocollo d’Intesa per la bonifica dei siti inquinati si conclude la prima fase del percorso di concertazione avviato nella primavera 2010, per l’attuazione della Programmazione Comunitaria Puglia FESR 2007/2013, a valere sui fondi dell’Asse II – azione 2.5.4.

Alla firma hanno partecipato l’Assessore regionale alla Qualità dell’Ambiente, Dott. Lorenzo Nicastro, il Dirigente del Servizio Ciclo dei Rifiuti e Bonifica e i rappresentanti delle quattro Province pugliesi di BARI, BRINDISI, LECCE, TARANTO.
Grazie ad una intensa attività di confronto sinergico e di condivisione degli interventi, che ha coinvolto le amministrazioni provinciali e comunali, il Protocollo d’Intesa contiene la strategia e gli interventi prioritari che danno corpo alla procedura negoziale prevista dal Programma Pluriennale di Attuazione di Asse.
Strategia ed interventi che, così come definiti nel Protocollo d’Intesa, sono incentrati sui temi del miglioramento della qualità ambientale e finalizzati al contenimento delle potenziali fonti di contaminazione presenti nel territorio pugliese. In particolare con l’Intesa si utilizzano risorse messe a disposizione dalla Comunità Europea, consentendo di investire circa 17 Meuro per la realizzazione di interventi di risanamento ambientale su siti degradati, individuati attraverso la procedura negoziale. Il tutto attraverso un percorso di trasparenza e di concertazione che ha visto il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due + 20 =