Procede a ritmo serrato l’attività di contrasto al gioco d’azzardo da parte della polizia. Questa volta nel mirino è finito un locale del centro storico di Gallipoli, dove ieri pomeriggio, gli agenti del commissariato e del reparto prevenzione crimine di Lecce, hanno posto sotto sequestro  altri videogiochi di genere proibito.

Si tratta piu’ precisamente di un circolo privato, che si trova nei pressi della Riviera Diaz, dove i poliziotti hanno accertato la presenza di tre apparecchiature di genere proibito, non corrispondenti a quanto dichiarato all’atto del rilascio del nulla osta dell’ufficio dei monopoli di stato. 

Oltre al sequestro delle apparecchiature e del denaro contenuto nelle macchinette, circa 200 euro, al gestore del circolo privato, ed al titolare della ditta di Alliste che risulta aver commercializzato i video giochi, sono state contestate sanzioni amministrative di circa 4000 euro.