Sabato 26 e domenica 27 si celebreranno le giornate promosse dal Fondo Ambiente Italiano, l’associazione che a livello nazionale di occupa di preservare e far conoscere i monumenti storici e i beni di tutta la Penisola.

Da anni, il FAI dedica due giorni di primavera alla fruizione di alcuni beni che solitamente non sono accessibili ai cittadini e per questo troppo spesso ne resta dimenticata la valenza storica e culturale.

 

Anche a Lecce, la delegazione del FAI, mostrerà ai cittadini due monumenti che non sono mai stati visitati prima d’ora: il convento dei Minimi (ex-carcere di Lecce), con la chiesa una volta dedicata a S. Francesco da Paola, nella piazzetta dei Peruzzi e il palazzo Vernazza, un tempo abitato dalla famiglia Castromediano, in piazzetta Pellegrino. Nella biblioteca provinciale Bernardini, inoltre, sarà a disposizione l’emeroteca con i giornali datati 1861 che nominano le gesta di Sigismondo Castromediano e dell’Unità d’Italia.

E per tutti gli iscritti al FAI, la possibilità di visitare anche il Palazzo Castromediano a Cavallino, con relativa visita guidata e la possibilità di iscriversi all’associazione in loco.
I monumenti scelti quest’anno, hanno una valenza storica legata proprio al 150° anniversario dell’Unità d’Italia e che conterà ancora diverse manifestazioni lungo l’arco di questi 12 mesi nonostante sia stato già festeggiato lo scorso 17 marzo.

Ogni visita sarà accompagnata dagli apprendisti ciceroni, una interessante iniziativa che ha coinvolto più di un centinaio di studenti tra scuole elementari, medie e superiori, che hanno studiato i luoghi prescelti dal FAI e che condurranno i visitatori a conoscere questi beni che purtroppo non sono valorizzati come dovrebbero.
“E’ importante che i giovani, che sono la speranza per il futuro, abbiano a cuore i beni della città”, ha dichiarato il capo della delegazione del FAI a Lecce, avv. Giorgio Aguglia, presente alla conferenza di questa mattina a Palazzo Carafa, presieduta dal Primo Cittadino Paolo Perrone.

“Un ringraziamento sentito va al Sindaco – ha continuato – perché anche lui ha a cuore la città e i suoi monumenti e per la disponibilità che ci ha dato. Solo un Sindaco intelligente che ha un interesse preminente per i cittadini, mette in primo luogo queste attività volte a mostrare il lato migliore della città.”
Presente questa mattina, anche il comandante della Guardia di Finanza, Patrizio Vezzoli, che ha in custodia l’ex carcere e che ha dato massima disponibilità per le visite. “Sarà un’occasione per passare attraverso Piazzetta dei Peruzzi e di apprezzare il gioiello che è e che è diventata, grazie alla collaborazione dell’amministrazione che ha voluto rivalutarla.”

E di riqualificazione si parla già dello stesso Conventi dei Minimi, che presto sarà sottoposto a restauro, come già è successo per il Palazzo Vernazza, i cui cantieri si chiuderanno molto presto.

Assieme alle visite, ci saranno inoltre alcune manifestazioni collaterali: sabato 26 nel convento dei Minimi, ci saranno degli Spazi Musicali e domenica 27 alle ore 12.00, l’esecuzione del famoso pianista in ambito internazionale, Scipione Sangiovanni.
Nella Galleria di Palazzo Ducale a Cavallino inoltre, venerdì 25 ci sarà una rievocazione storica: “Sigismondo Castromediano da Cavallino a Londra fra processi e carcerieri per l’Unità d’Italia”, a cura del dott. Aldo Ravelli.