L’astrologia moderna, ha cercato di fissare, democraticamente, una serie di criteri per cui si potesse determinare in un tema individuale la sua propensione verso la ricchezza, la riuscita personale e la fortuna. Molti astrologi moderni concordano nell’individuare nella posizione di Giove

e di Venere, all’interno di un oroscopo, i principali artefici  del denaro e della buona sorte. Vengono inoltre considerati: il pianeta governatore della seconda casa ed i pianeti in essa contenuti. La fortuna e il destino positivo sono associati con Giove per una buona ragione. Esso è un pianeta gentile e benevolo, che vuole farci crescere e prosperare in modo positivo. Giove, può, a volte, degenerare nella pigrizia e nell’indolenza o addirittura, se mal messo in quadratura o opposizione, indurci a non valutare bene un investimento e quindi sbagliare per eccesso di ottimismo. Venere rappresenta la piccola fortuna, la nostra capacità di spendere nel quotidiano il nostro piccolo guadagno. Valutando questi elementi in un oroscopo personale, l’astrologo, può giungere ad un pronostico individuale in ordine alla “ricchezza e alla buona sorte”; soprattutto spiegando al proprio interlocutore, che non tutta la “ricchezza” è un “dono” della buona sorte, ma è quasi sempre frutto di iniziative o della capacità di guadagno dell’individuo stesso. Lo studio della Seconda Casa Astrologica in un Oroscopo Personale,ci dà numerose informazioni sulle capacità personali di creare ricchezza. Difatti, la Casa seconda, si associa al Toro, segno caratterizzato dalla presenza di grandi lavoratori. Diversamente lo studio dell’Ottava Casa, (in contrapposizione all’opposta seconda), ci dà indicazioni sulle risorse finanziarie derivate quali:  eredità, donazioni e speculazioni in borsa. Abbiamo anche la fortuna del gioco che ci deriva dalla quinta casa , settore astrologico indicatore di guadagni derivanti dalle lotterie. Numerosi astrologi hanno recentemente notato una certa correlazione tra i transiti lunari e venusiani in congiunzione con Urano natale e le vincite al “Lotto”. Considerato che i passaggi lunari si verificano una volta ogni 28 giorni circa, mentre Venere congiunta quasi una volta all’anno, è evidente che in quei giorni ad un giocatore convenga senz’altro tentare la sorte. Logicamente l’ampiezza delle vincite dipenderà dal tenore generale dei significatori astrali della “ricchezza e della buona sorte” presenti sul tema natale individuale, senza tralasciare che il Sole e la Luna sono sempre da considerare.