La riforma della giustizia che domani sara’ varata dal Consiglio dei ministri serve solo a ”blindare il potere di un sovrano modernamente medievale come e’ oggi l’inquilino di palazzo Chigi”. Lo dice Nichi Vendola, leader di Sel, a margine di una conferenza stampa.

 

Per il governatore della Puglia la riforma non e’ fra le priorita’ del Paese, sconvolto da una crisi economica e sociale ”gigantesca”, e preoccupato per ”il destino di precarietà” che incombe sui giovani. ”E’ questo il tema che dovrebbe allertare la politica e non quell’eterno conflitto malato tra politica e giustizia” che vive ”dall’inizio del berlusconismo”.

Insomma, si tratta di una riforma che ”concede immunita’ al potente e nega giustizia al cittadino”.

CONDIVIDI