Le Fiamme Gialle della Compagnia di Lecce e della Brigata di Porto Cesareo, nel corso di specifici controlli volti al contrasto di illeciti nel settore delle accise, hanno sequestrato complessivamente 795 litri di prodotto petrolifero agevolato per l’agricoltura utilizzato per fini diversi da quelli agricoli.

Infatti, le attuali disposizioni in merito non consentono di utilizzare il prodotto agevolato per il rifornimento di automezzi non aventi le caratteristiche e le autorizzazioni necessarie per il loro impiego in agricoltura. I tre uomini, rispettivamente di Veglie, Leverano e San Donato di Lecce, fermati dalle Fiamme Gialle a bordo dei rispettivi automezzi, avevano utilizzato il prodotto agevolato per il rifornimento di automezzi non aventi le caratteristiche e le autorizzazioni necessarie per il loro impiego in agricoltura. L’utilizzo illecito e’ stato accertato attraverso il prelievo dei campioni di carburante contenuto nei serbatoi degli automezzi fermati, con l’ausilio di una pompa aspiratrice, appurando che in ciascuno dei serbatoi vi era una sostanza di colore verdastra tipica del gasolio agevolato. Il controllo e’ stato quindi esteso presso le rispettive sedi delle imprese, che consentiva di rinvenire ulteriore gasolio agevolato della stessa qualita’ di quello gia’ rinvenuto nei serbatoi degli automezzi controllati. L’attivita’ si concludeva con il sequestro dei tre autocarri, di litri 795 di gasolio agricolo e con la denuncia a piede libero dei tre responsabili.