Si tratta di Massimiliano De Maglie, 38enne di Poggiardo, già noto alle forze dell’ordine. È accaduto intorno alle 07:30 di questa mattina, quando un abitante di Spongano ha chiesto aiuto ai carabinieri poiché uno sconosciuto si era introdotto all’interno del giardino della propria abitazione.

Sul posto si è precipitata una pattuglia che arrivata all’indirizzo indicato, notava un uomo che tentava di uscire dal giardino dell’abitazione nello stesso modo in cui vi era entrato, ovvero scavalcando la recinzione. Alle calcagna del 38enne c’erano i padroni di casa che tentavano di raggiungerlo per bloccarlo.
Prontamente fermato dai militari, l’uomo veniva identificato e controllato, e risultava affidato in prova ai servizi sociali, vi era fra l’altro, l’obbligo di non abbandonare la propria abitazione dalle 21:00 alle 08:00.
Dal racconto effettuato dai padroni dell’abitazione è emerso che De Maglie era stato notato dopo che erano stati svegliati di soprassalto da rumori anomali e sospetti, lo avevano visto aggirarsi all’interno del giardino.
Gli ulteriori accertamenti svolti dai Carabinieri hanno permesso di accertare che l’uomo, arrivato a Spongano a bordo della propria autovettura, viaggiava senza la copertura assicurativa pertanto la macchina gli è stata sequestrata.
Accompagnato in caserma, Massimiliano DE MAGLIE è stato dichiarato in arresto per tentato furto in abitazione e ora si trova ai domiciliari.

Ad Andrano, invece, i Carabinieri della Stazione di Spongano hanno eseguito un ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emessa dal Tribunale di Alba, a carico di Damiano Cosentino, 56enne della provincia di Catanzaro residente ad Andrano, gravato da pregiudizi di polizia.