Questa sera lo spazio del Livello Undiciottavi sulla S.P Lecce- Campi ospita i Goblin.
Il gruppo dei Goblin è stato creato da Claudio Simonetti e Massimo Morante. Nel 1973 Claudio Simonetti con Massimo Morante registrano alcune demo nello studio di Simonetti all’EUR durante il suo periodo di servizio militare.

Sempre nel 1973 Claudio e Massimo, con ‘l’amico produttore Giancarlo Sorbello, partono per Londra dove contattano il fonico/producer Eddie offord, già famoso per aver registrato molti degli album degli Yes, Gentle Giant ed Emerson, Lake & Palmer, il quale accetta, dopo aver ascoltato le loro demo, di produrre il loro album. Nel 1974, con Fabio Pignatelli, al basso, e Carlo Bordini, alla batteria, formano il gruppo degli OLIVER e tornano a Londra dove registrano nuove demo, con l’aggiunta del cantante americano Clive Haynes, conosciuto mesi prima in una stazione della metropolitana londinese, e dove registrano nuove demo suonando contemporaneamente in alcuni concerti nelle scuole inglesi. Eddie Offord parte in tourneè con gli Yes e non ha più tempo per seguire e produrre il gruppo e quindi la band, delusa, torna in Italia ma, grazie al padre di Claudio, Enrico Simonetti, ottengono un contratto con la Cinevox Record. Durante la registrazione dell’album, Carlo Bixio, direttore e produttore della Cinevox, propone a Dario Argento, che cercava una band rock per il suo nuovo film, gli OLIVER facendo ascoltare il loro lavoro. Dopo aver ascoltato le loro musiche Argento decide di far registrare loro la colonna sonora di Profondo Rosso i quali, inizialmente dovevano arrangiare ed eseguire le musiche del famoso jazzista Giorgio Gaslini, che già aveva iniziato a lavorare sul film con l’orchestra. Dopo alcune discussioni con Argento, Gaslini lascia il film e Dario chiede ai ragazzi di completare il lavoro componendo i brani principali mancanti. Con Walter Martino alla batteria (al posto di Carlo Bordini), il gruppo cambia nome in GOBLIN e inizia a registrare la colonna sonora del film componendo i brani principali: Profondo Rosso, Death Dies e Mad Puppet. Profondo rosso di Dario Argento, rimane una delle opere più conosciute e famose del gruppo.

Il costo dell’ingresso è di 10 euro.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 1 =