Una recente attività ispettiva effettuata dalla Guardia di Finanza di Lecce ha permesso di scoprire un’impresa edile del nord Salento che ha nascosto al Fisco ricavi per 200 mila euro ed omesso il versamento di imposta sul valore aggiunto (I.V.A.) per circa 15 mila euro.

Dagli approfondimenti svolti dai Finanzieri, attraverso la minuziosa e scrupolosa disamina della contabilità dell’azienda ispezionata, è emerso che l’impresa, oltre a non aver presentato la dichiarazione dei redditi per l’anno 2009, rendendosi di fatto “evasore totale”, aveva omesso di versare al Fisco le imposte dovute.

Il titolare dell’azienda, pur emettendo nella maggior parte dei casi regolari fatture nei confronti dei propri clienti, era riuscito comunque a nascondere dal 2009 al 2011 i ricavi conseguiti, sottraendosi conseguentemente al versamento della relativa Iva.

Gli investigatori sono riusciti tuttavia a ricostruire tutti i rapporti commerciali intrattenuti dall’azienda ispezionata, riuscendo a recuperare i tributi evasi, i redditi non dichiarati e i costi indebitamente dedotti.

L’attività si concludeva con la segnalazione all’Agenzia delle Entrate per il recupero delle imposte evase.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × cinque =