Sabato 2 Aprile si terrà presso il Nuclè di Altamura l’ultimo party firmato SoQQuadro, le one –night con l’intento di capovolgere le abitudini del divertimento notturno. Per questa ultima serata sarà presente, in consolle, Nello Simioli. Dj resident e Direttore Artistico del Sottovento di Porto Cervo.

Sei un personaggio attivo su più fronti: sei un dj che gira il mondo, suonando nei locali più eleganti, produci brani importanti, con il progetto “The Black Project”, che spesso ritroviamo ai primi posti delle classifiche dance, curi la direzione artistica del famoso Sottovento e sei anche testimonial di importanti marchi della moda. Dove trovi l’energia per svolgere bene e con impegno tutte queste attività?

Sì, è vero sono impegnato su tanti fronti. Ma tutto quello che faccio ha come comune denominatore la musica e il clubbing, che sono le mie grandi passioni. Quindi è dalla soddisfazione nel fare ciò che mi piace che traggo tutte le energie necessarie.

Quando sei in studio a produrre nuovi brani, come orienti i tuoi lavori?

Seguo, con il mio socio, 2 filoni musicali ben precisi; con lo pseudonimo The Black Project, sviluppo progetti discografici di matrice funky house riarrangiandoli in chiave attuale e molto personale, in modo da essere coerente con il profilo artistico. Altre produzioni vengono pubblicate come Simioli & Black . Queste hanno una connotazione più elettronica, in modo da creare un profilo artistico ben riconoscibile sotto quest’altro nome.

Da Direttore Artistico, quando vai a suonare in altri locali, cosa osservi maggiormente?
Guardo innanzitutto l’organizzazione e la professionalità degli altri gestori. Sono anche attento all’impostazione strutturale del locale, sotto il profilo della funzionalità e dell’orientamento artistico.

Secondo te quanto è importante la pianificazione di una serata ai fini del divertimento del pubblico partecipante?

Oggi il pubblico è esigente ed è abituato ad un’offerta quanto mai variegata, quindi non bisogna lasciare nulla al caso. Inoltre una programmazione organizzata permette una migliore comunicazione e aumenta le aspettative del pubblico.

Sei senza dubbio, uno dei dj italiani richiesti. Spesso il tuo nome viene affiancato al termine dj fashion. Secondo te, questo termine è un valore aggiuntivo?
La terminologia fashion applicata al clubbing è una cosa tutta italiana. Per me non significa nulla, in verità, anche se è utilizzata per indicare locali con un target medio – alto.

Come descriveresti il tuo djset e perché?

Trasversale, perché mi piace partire da un determinato sound per arrivare a proporre cose più eclettiche man mano che l’atmosfera si scalda.

Attraverso la tua performance, come stupirai il pubblico presente all’ultima notte firmata SoQQuadro?

Con brani assolutamente originali, rieditati da me e quindi unici!
Intervista a Nello Simioli a cura di Valter Cirillo

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

undici + 12 =