Intervista ad una giovane e affermata realtà dell’underground pugliese, i kronium nella persona del loro portavoce Marco Landolfo voce e frontman carismatico della band.

Come sono nati i” Kronium”?

I Kronium si sono formati nel 2005 dalla mente di Luca (chitarrista e compositore della band) dopo lo scioglimento del suo precedente gruppo, gli Xanax. Con la prima formazione la band inizia a far girare il proprio nome all’interno della scena underground pugliese e sempre nello stesso anno viene pubblicato un demo. Nell’anno successivo la line up cambia completamente, prima con il mio ingresso e successivamente Davide al basso e Cesare alla batteria. La discografia dei Kronium comprende il primo disco omonimo di dieci pezzi, pubblicato nel 2006, registrato ai Pure Rock Studios (Brindisi) da Nanni Surace e il Promo “Deviance” (un’anteprima per il prossimo disco) registrato nel 2009 ai Bunker Studios di Melendugno (Le) da Maurizio Sacquegno (ex Bludinvidia) e mixato ad Ancona da Paolo Ojetti degli Infernal Poetry.

Quali sono i vostri riferimenti musicali?

La nostra proposta musicale si basa su un Death metal sperimentale e molto vario, quindi va a toccare varie influenze. Il nostro sound è un ibrido di violenza e melodia dettato dal fatto che noi tutti ascoltiamo tanta musica.

Qual è la canzone che preferite suonare e quella che riscuote più successo?

Non c’è una canzone che preferiamo suonare o che riscuote più successo. Tutti i pezzi che scriviamo hanno una loro importanza, certo dal punto di vista personale c’è sempre la canzone che piace di più o di meno, ma” live” non si fanno distinzioni!


Tra le vostre esperienze e partecipazioni, quale ricordate con soddisfazione?

Nel nostro percorso tante sono state le esperienze che abbiamo vissuto in questi anni. Personalmente i ricordi più belli sono il Salento Summer Festival 2007 dove abbiamo condiviso il palco con alcuni nostri colleghi leccesi e con headliners Extrema e Soulfy di Max Cavalera. Un’altra bella esperienza è stata il Bellona Metal Fest a Caserta, con Pino Scotto headliner, dove siamo stati accolti in maniera calorosissima da un pubblico che ha supportato il nostro concerto in maniera eclatante.

E’ più importante l’attività live, o il lavoro in studio?

Da band underground come la nostra l’aspetto live è fondamentale perché è lì che tiriamo fuori la nostra tecnica e attitudine.  Ma il lavoro in studio è importantissimo sia per l’esperienza artistica sia per concretizzare ciò che si è creato con tanto lavoro in sala prove.

Come sta andando il vostro Promo “Deviance “?

“Deviance”  è un Promo Anteprima di due pezzi, che anticipano il disco che registreremo a breve. È  stato un passo importante per i Kronium perché ha consolidato il nuovo suono e la nuova essenza della band. Dopo il disco omonimo abbiamo nettamente cambiato stile e sound. Questa scelta è stata dovuta dalla maturità che abbiamo acquisito nel tempo, ma anche dai cambi di line up all’interno del gruppo.

Che cosa dobbiamo aspettarci in futuro?

Come prima ho detto il prossimo passo sarà la registrazione del nuovo disco. Attualmente siamo chiusi in sala prove, impegnati nella stesura di pezzi nuovi. Oltre l’attività in studio, ovviamente, le nostre aspettative sono di  suonare quanto più possibile in giro e far sentire la nostra musica a quanta più gente possibile.

Siamo alla conclusione, grazie per il tempo dedicatoci. A te l’ultima parola…

Grazie a te per l’intervista. Visitateci on line su www.myspace.com/bandkronium e sul nostro profilo Facebook., per chi fosse interessato è disponibile il nostro nuovo merchandise (magliette, spillette, adesivi ecc.). Vi aspettiamo ai nostri concerti!

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.