Anche il Comitato Provinciale della Uisp di Lecce ha deciso di sostenere la campagna per una nuova destinazione d’uso dell’area che comprende il Circolo Tennis “ Mario Stasi”  e l’ex Carlo Pranzo.

Il direttivo dell’associazione garantisce una totale adesione alla raccolta di firme promossa da un gruppo di cittadini leccesi, della quale si è fatto portavoce Gigi Pedone. La Uisp di Lecce è dunque favorevole all’idea di riqualificare l’area, con la creazione di un grande parco a ridosso del centro storico. Potrebbe essere il primo passaggio, in un percorso che potrebbe poi avere come traguardo finale la realizzazione di una vera e propria “Cittadella dello Sport”, un’area attrezzata che potrebbe ospitare manifestazioni sportive alternative al calcio quali la ginnastica, la scherma, la danza, skate-park ed altre discipline che andrebbero valorizzate.
La struttura, insomma, avrebbe anche una finalità di natura sociale, ma non solo. L’idea di base è quella di riservare grande attenzione anche alle questioni di natura ambientale, con l’utilizzo di fonti energetiche alternative, che potrebbero consentire anche di ridurre i costi di gestione. E la realizzazione di una foresteria all’interno dell’impianto potrebbe avere anche l’effetto non trascurabile di incentivare il turismo sportivo. Del resto, la presa di posizione della Uisp è perfettamente in linea con le finalità  dell’associazione, in base alle quali lo sport deve essere un diritto di tutti, un’occasione di socialità e di integrazione di ogni forma di diversità, consentendone la pratica a tutti i cittadini, nelle diverse discipline e a costi sostenibili.
Particolarmente significativo, in quest’ottica, il comma 3 dell’articolo 1 della dello Statuto nazionale Uisp, che stabilisce quanto segue: “L’Uisp sostiene i valori dello sport contro ogni forma di sfruttamento, di alienazione, contro la pratica del doping; opera per il benessere dei cittadini, i valori di dignità umana, di non violenza e solidarietà tra le persone e tra i popoli e coopera con quanti stabiliscono questi principi”. Sostenendo tali valori dello sport, il comitato provinciale della Uisp di Lecce ha trovato naturale sostenere questa iniziativa. “Così come è strutturato oggi, il Circolo Tennis di Lecce non garantisce quei criteri che animano lo spirito di questa associazione – dichiara Gianfranco Galluccio, presidente Uisp Lecce -. Per questo, auspichiamo una pronta presa di posizione da parte dell’Amministrazione Comunale, che non può ignorare le legittime rivendicazioni di tanti cittadini che difendono valori così importanti”.
Chiunque volesse sottoscrivere la petizione può recarsi presso la sede della UISP di Lecce in via Venezia n.2 (Zona 167/A) dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 20:00.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × tre =