Domenico Baglivo con l’opera dal titolo “Spiaggia salentina”, realizzato con tecnica dell’olio su tela, è tra i 21 artisti selezionati a partecipare a Taormina, in provincia di Messina, dal 5 al 13 marzo prossimi, a Palazzo Duchi di Santo Stefano presso le sale della Fondazione G. Mazzullo,all’evento artistico “il Paesaggio”, organizzato dalla locale Associazione Artistico Culturale DIONYSOS.

L’iniziativa si propone di essere un caleidoscopio di immagini che illustrano, a mezzo di tecniche e supporti diversi, le bellezze dell’Italia intera ai tanti visitatori che frequentano la perla dello Jonio. Saranno ospitate durante l’iniziativa le opere di artisti storici, emergenti, giovani provenienti da tutta Italia. Taormina è da secoli la musa ispiratrice di artisti provenienti da ogni angolo del mondo. I paesaggi dipinti da Otto Geleng sono stati i primi veri e propri spot pubblicitari della cittadina jonica ed ironia della sorte erano ritenuti “surreali” proprio per il singolo panorama che univa in una sola linea il blu del mare con i colori dell’Etna imbiancata.
Domenico Baglivo è originario di Specchia, in provincia di Lecce, dove è nato nel 1954. Dal 1987 al 1994 svolge un attento studio delle vibrazioni del colore nella luce, impara la tecnica della preparazione delle tele seguito dal Maesto Luigi De Giovanni. Ha realizzato le scenografie di diverse commedie teatrali, commissionate dalla Pro Loco di Specchia. Attualmente è Direttore Artistico dell’Accademia delle Arti e dei Mestieri di Terra d’Amendolia di Specchia. Le sue opere si trovano in spazi pubblici e in collezioni private.
Dal 1994 a oggi ha partecipato diverse collettive e personali ricevendo diversi premi e riconoscimenti. Nel 2009 e l’anno successivo alla collettiva organizzata dall’Accademia delle Arti e Dei Mestieri di Terra d’Amendolia presso il Palazzo Balsamo a Specchia e nel 2009 a Tricase alla Collettiva nelle scuderie del Palazzo Gallone organizzata dall’Accademia di Terra d’Amendolia Specchia. Nel 2007 ha partecipato a Bergamo IV Concorso “G.B.Moroni” presso la Galleria Artemisia e a Taormina Mostra Collettiva nell’Ex Chiesa del Carmine per la manifestazione “Natale a Taormina”. Nel 2006 ha partecipato e premiato a Pandino (Cremona) al IV Concorso Nazionale di Belle Arti Castello Visconteo, organizzato da Amanti dell’Arte di Cremona. Nel 2005 ha organizzato le seguenti Personali di Pittura presso: Borgo Cardigliano, al Castello Protonobilissimo Risolo, all’Atelier in via Matteotti a Specchia e alle collettive di pittura: a Milano presso lo Spazio Espositivo Postart, a Tricase nell’evento “Luci, forme e colori del Salento” negli spazi della Biblioteca Comunale e a Montecarlo nell’Hotel Mariott in occasione della “Collettiva D’arte Contemporanea”. Nello stesso anno ha partecipato alla Mostra ROMA con l’Associazione Culturale “Il Ponte” nelle sale dello Sheraton Four Point. Inoltre presso il Castello Aragonese di Taranto, nel marzo 2005, ha partecipato, con la Federico II, a Eventi BARI al I° Premio Internazionale “Federico II” e al I° Premio Nazionale Pittura “Premio Milord”, dove in nome di S.A.I.R. Principessa Yasmin Von Hohenstaufen gli è stato conferito il diploma di merito. Nel 2003 Baglivo è stato selezionato per rappresentare la pittura salentina in terra tedesca, dove ha presentato le sue opere pittoriche a Berlino presso la Gallerie Pinne in Bersarin Platz, 2°, in occasione della personale dal titolo “Oltre il muro”. A Baglivo gli è stato assegnato il Premio Edicola DLG “XX Concorso di Pittura Contemporanea “- Comune di Trivero, in provincia di Biella – Premio di Rappresentanza per gli artisti provenienti da fuori regione, ed è stato presente alla V° Biennale di Catania presso la Galleria ATHENA. Ha esposto a Barcellona in occasione della “2002 Primera Exposition Collettiva”, evento culturale organizzato della casa editrice spagnola Grupo Batik Art, a Bruxelles presso il Marriott Hotel, a Londra presso “The Space”, a Roma presso l’Hotel Bristol e al West Point Sheraton.
Suoi lavori si trovano pubblicati su riviste e annuari D’arte come Avanguardie Artistiche della casa editrice Centro diffusione Arte, Annuario  D’arte Moderna, ACCA  … in Arte Editrice Srl, su Atlante Italiano Dell’Arte  della Carello editore, e su  FIAFT di Terni. Hanno scritto di lui i maggiori quotidiani e riviste d’arte e i critici, tra i quali, Francesco Accogli, Maurizio Antonazzo, Luigi De Giovanni, Antonio Penna, Maria Pia Romano, Renato Scarpati e Donato Corvaglia. Il critico Prof. Antonio Penna ha scritto:“…Come su un magico pentagramma danzano le note solenni di una grande sinfonia, allo stesso modo i colori lasciati cadere sulla tela si compongono in una moltitudine di forme, di sensazioni di spazi luminosi. La pittura di Domenico Baglivo è musica, è sensazione, è luce….”. Il giornalista Donato Corvaglia così scrive:“Domenico Baglivo fa della sua pittura l’arte della seduzione paesaggistica. I colori caldi si stagliano complessi e armonici sulle sue tele, svolgono intricati rituali alchemici per dare all’osservatore la sensazione di luce, La sensazione di caldo che sono tipici della sua terra. Nudi, fiori, alberi e mare richiamano alla mente e agli occhi l’assoluta certezza che per Baglivo l’essenza della vita vuol dire natura, libertà, luce…..”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

10 + 20 =