Ancora grande confusione nella querelle politica di Nardò in vista delle amministrative del prossimo maggio. I gruppi politici di Nuovocorso per Nardò e de La Città hanno deciso, ormai da diverse settimane, di compiere un passo indietro riguardo alla possibilità di esprimere un loro candidato sindaco in seno alla coalizione di centrodestra, tutto ciò –dichiarano in un comunicato – con spirito unitario e con alto senso di responsabilità, con l’obiettivo comune di pervenire alla definizione di una coalizione ampia e in grado di dare un governo stabile e fruttuoso per la nostra Nardò, che possa risollevarla dall’attuale situazione di degrado in cui versa

Delusi tuttavia di riscontrare che tale rinuncia non ha prodotto i risultati sperati se, a pochi giorni dalla presentazione delle liste, ancora la coalizione si affanna nella scelta del candidato sindaco. Riscontriamo, tra l’altro, che la stessa aveva trovato l’unità attorno al nome di uno stimato professionista già da diversi giorni, ma che la stessa non è decollata per i particolarismi che ancora emergono in queste ore.
“Intendiamo sottolineare il senso di stanchezza e di fastidio per questa situazione non degli appartenenti a Nuovocorso per Nardò e a La Città, ma dei cittadini neritini, che si attendono dal centrodestra, opposizione alla sciagurata esperienza amministrativa conclusasi nell’ottobre scorso, una proposta di governo seria e credibile per il futuro della città” è stato il commento dei portavoce.
Nuovocorso per Nardò e La Città dichiarano la loro indisponibilità a soluzioni di basso profilo, pasticciate e che non mirino agli interessi della cittadinanza ma privilegino quelli dei singoli e comunicano che, nel caso in cui la figura individuata come candidato sindaco della coalizione non abbia un riconosciuto profilo di alto spessore umano, morale e di capacità sono pronti a non presentare alcuna lista in vista della prossima competizione elettorale.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.